logo

ASSOCIAZIONI

Associazione Voci Erranti Onlus

Associazione Voci Erranti Onlus

Di DETENZIONI redazione

Pubblicato il: 04-03-2015

Casa Di Reclusione Rodolfo Morandi
Saluzzo, Piemonte, Italia



Cosa mi piace del teatro?
La solitudine dell’attore in scena.
Le luci spente , il pubblico muto.
In quel momento io divento sordo e non vedo più nulla, tranne un filo invisibile che mi collega alla p latea e mi
sento come fossi inchiostro mentre il pubblico è la carta bianca.
Con la leggerezza di una piuma scrivo ciò che ho ne lla mente prima che la musica mi faccia uscire per
nascondermi dietro le quinte.
In quel momento mi sento leggero. Sono altrove.
Rachid

Il Laboratorio Teatrale della Casa di Reclusione “R. Morandi” di Saluzzo (Cn), diretto da Grazia Isoardi, ha avuto inizio nell’ottobre 2002 ed è attività permanente per un gruppo di venti detenuti delle sezioni comuni che, ogni anno, nell’ambito degli eventi culturali del settembre saluzzese, portano in scena un nuovo spettacolo aperto alla cittadinanza. L'attività si svolge tre volte alla settimana, comprende un percorso di formazione teatrale che privilegia il lavoro corporeo e la costruzione di azioni teatrali di gruppo. Obiettivo fondamentale è quello di formare un gruppo capace di ascoltare se stesso e gli altri in un contesto creativo che faciliti l'amicizia e il rispetto.

Gli spettacoli vengono allestiti con più repliche per il pubblico esterno (circa mille presenze) per i detenuti dell'Istituto in occasione della Festa del Papà e della Giornata Mondiale del Teatro.

Dal 2004 il gruppo partecipa a Rassegne e Festival teatrali portando gli allestimenti al di fuori delle mura e dal 2010 il progetto “ Scuola e Carcere “ consente di replicare lo spettacolo con successivo dibattito nei mesi di Ottobre e Novembre per tutti gli Istituti Scolastici interessati alla possibilità di far incontrare la realtà scolastica con quella della reclusione ( 2.360 le presenze del 2013).

Diversi ex detenuti hanno proseguito l'esperienza teatrale inserendosi nell'Associazione e a tutt'oggi partecipano alle produzioni con mansioni diverse (attori, tecnici audio-luci, macchinisti) inoltre Voci Erranti ospita annualmente un detenuto del laboratorio del carcere in condizione di art.21 o semilibertà Nel 2006 Rai Tre, in occasione della replica dello spettacolo “La Soglia” al Teatro della Tosse di Genova, dedica al gruppo una puntata della trasmissione “Racconti di vita” con il filmato “Oltre la soglia “ di Raffaella Pusceddu.

Sempre nel 2006 Fabio Ferrero realizza il documentario “Viaggio attraverso uno spettacolo teatrale”. Nel febbraio 2008, lo spettacolo “Lividi” viene rappresentato al Teatro Eliseo di Roma e nello stesso anno la Televisione Belga KVS, produce sull'esperienza teatrale saluzzese il film“ Diritto/Rovescio” di Maria Tarantino.

Nel 2011 Jacopo Chessa e Paolo Ciaberta firmano il documentario “Non calpestare i fiori” sul tema della Costituzione italiana rappresentata dai detenuti.

Oltre alle trasferte a Genova e Roma, il gruppo ha recitato al Teatro Toselli di Cuneo, alla Maison Musique di Rivoli, al carcere di Bollate, alla Castiglia di Saluzzo e al Teatro Milanollo di Savigliano. Da anni segue il lavoro teatrale il fotografo Paolo Ciaberta di Torino e con le immagini del fotografo Paolo Ranzani è stato pubblicato il libro fotografico “La Soglia“ edito dalla casa editrice Gribaudo.

Frequentano il laboratorio Teatrale in carcere gli studenti della Facoltà Scienze dell'Educazione dell'Università di Torino- sede di Savigliano e gli allievi del Centro di Formazione Teatrale Milanollo.

Nel gennaio 2014 l'esperienza saluzzese è diventata Bottega del Teatro per convenzione tra la Direzione del carcere e la Fondazione Piemonte dal Vivo Live.

Il teatro in carcere è arte che ci forma e trasforma dandoci la possibilità di guardarci dentro in m odo sincero. Oggi mi sento semplicemente un uomo ricco di cose belle e di fragilità. Oggi so chi sono
Stefano

LEGGI ANCHE