Scena dal film A Prophet
Scena dal film A Prophet

CONSULTA ANCHE LE SEZIONI

Scritti in prigione

L’uomo č morto - Wole Soyinca L’uomo č morto

Wole Soyinca
1967 - 1969

PROGETTI DENTRO/FUORI

PRISON MOVIE

Philip Koch  Picco

Picco

Regia di Philip Koch

Di Marco Rabino

Pubblicato il: 11-01-2018


Germania,

2010

"Picco" trae spunto da un drammatico fatto accaduto all'interno di un istituto di pena tedesco. Un giovane viene coinvolto in un episodio di violenza collettiva dai suoi compagni di cella. La vicenda Inizia come una provocazione nei confronti di un minore detenuto fino a costringerlo ad un finto suicidio per coprire le violenze inflitte dal gruppo ormai fuori controllo.

"Picco", che è il titolo del film, è anche il soprannome che viene dato ad un giovane detenuto destinato a scontare una pena in un Istituto di Pena Minorile della Germania. Kevin, così si chiama in realtà il ragazzo, trascorre la maggior parte del tempo nella sua cella insieme a due ragazzi senza scrupoli e a Tommy,un ragazzo più tranquillo e ancora non alienato dal clima di violenza e di persecuzione alla quale vengono sottoposti i giovani detenuti meno determinati.

Il carattere di Kevin viene messo a dura prova e anche lui, lentamente, si trasforma. Insieme a Tommy sarà lo spettatore inerme dello stupro e del suicidio di un ragazzino ospite dell'Istituto.

L'evoluzione del clima di violenza e di tensione porterà alla persecuzione di uno di loro durante una notte di follia collettiva. Da una semplice prova di forza i ragazzi della cella si trasformeranno in torturatori sadici fino a spingere il ragazzo, torturato e stuprato brutalmente con il manico di una scopa, a inscenare il proprio suicidio per scagionarli dalla colpevolezza dei loro atti che si erano spinti così avanti.

La storia, vera, è stata ripresa in un altro film, "Stoic", diretto da Uwe Boll nel 2009 e prodotto in Canada e Germania. In "Stoic" i protagonisti sono adulti.

In entrambe i film la visione è particolarmente scioccante per l'efferatezza delle scene e la resa estremamente realistica delle condizioni psicologiche e materiali del fatto.

Personaggi ed interpreti

Constantin von Jascheroff: Kevin
Frederick Lau: Marc
Joel Basman: Tommy
Martin Kiefer: Andy
Jule Gartzke: Frau Schmidt
Willi Gerk: Juli

LEGGI ANCHE

Nel Film Stoic tre detenuti rendono la loro deposizione di fronte alle autorità di un carcere. Durante gli interrogatori, realizzati con camera fissa sui detenuti seduti dietro ad un tavolo, vengono raccontati i fatti che hanno portato alla morte del quarto tra loro. Ognuno ha una sua verità da raccontare. Quello che emerge, al di là delle singole responsabilità, è una follia collettiva che ha scatenato gesti di estrema violenza e crudeltà. La vittima è un ragazzo senza tetto, rinchiuso per pochi giorni, che dopo una notte di torture senza limiti, viene impiccato per coprire la violenza dei tre. 

Il regista gira delle scene di assoluto realismo e molto forti. La visione del film è consigliata a persone consapevoli. Lo spettacolo è raccapricciante tenuto conto che si tratta di una storia realmente accaduta.