Scena dal film A Prophet
Scena dal film A Prophet

CONSULTA ANCHE LE SEZIONI

Scritti in prigione

Romanze senza parole - Paul Verlaine, 1874 Romanze senza parole

Paul Verlaine
1874

PROGETTI DENTRO/FUORI

PRISON MOVIE

I quattrocento colpi - 1959

Les Quatre Cents Coups (I quattrocento colpi)

Regia di Franšois Truffaut

Di Interno4

Pubblicato il: 11-01-2018


Parigi, Francia,

1959

Famosissimo film di François Truffaut. Il protagonista Antoine Doinel è un ragazzo di 12 anni che la contemporanea pedagogia definirebbe problematico. E paradigmatiche del suo essere borderline sono le condizioni familiari: trascurato affettivamente da una madre che si occupa di profumi e uomini ed un padre, acquisito, che invece di educarlo si dedica alle corse dei cavalli.

Antoine non ha nemmeno una camera nella quale dormire, il suo letto è posto nel corridoio, quasi a significare l'urgenza di vederlo uscire dalla vita della coppia. In tali condizioni la scuola è un peso che, il ragazzo frequenta in maniera conflittuale.

Incompreso anche dai suoi insegnanti, e allontanato dagli adulti dai quali vorrebbe un pò di attenzione, segue le lusinghe di René, un suo coetaneo, un moderno Lucignolo, che lo coinvolge nel furto di una macchina da scrivere, per pagarsi un viaggio fino al mare che Antoine non ha mai visto.

Scoperto nell'atto di riconsegnare la refurtiva, viene denunciato dal patrigno che non vuole più averlo in casa. Anche la madre suggerisce al Commissario di far rinchiudere il figlio in un Istituto per minori.

La vita nell'Istituto è dura e la tensione tra i ragazzi è forte. Quando la madre, in visita, lo informa della sua decisione di abbandonarlo, il crollo emotivo lo spinge alla fuga. Approfittando di una partita di calcio Antoine fugge e raggiunge il mare. Finalmente affonda le scarpe nell'acqua e, profondamente cambiato affronterà una nuova esistenza abbandonato a se stesso.

 

Interpreti

Jean-Pierre Léaud: Antoine Doinel
Albert Rémy: il signor Doinel
Claire Maurier: la signora Doinel
Patrick Auffay: René Bigey
Georges Flamant: il signor Bigey
Yvonne Claudie: la signora Bigey
Robert Beauvais: il direttore della scuola
Pierre Repp: il professore d'inglese
Guy Decomble: il professore
Claude Mansard: il giudice
Jacques Monod: il commissario
Henri Virlojeux: il guardiano notturno
Richard Kanayan: Abbou
Daniel Couturier: ragazzo
François Nocher: ragazzo
Renaud Fontanarosa: ragazzo
Michel Girard: ragazzo
Henry Moati: ragazzo
Bernard Abbou: ragazzo
Jean-François Bergouignan: ragazzo
Michel Lesignor: ragazzo
Jeanne Moreau: la donna del cane
Jean-Claude Brialy: l'uomo della strada
Jacques Demy: poliziotto
Jean Douchet: l'amante

LEGGI ANCHE