logo

PRISON CULTURE - Gli speciali

Come informarsi sugli orari di visita e le modalità dei colloqui

Devi incontrare un parente detenuto?

Di DETENZIONI redazione

Pubblicato il: 04-10-2017

Le carceri nazionali
Italia

2017 | 4 ottobre

Può capitare, sfortunatamente, di avere un parente da visitare in carcere. Ci sono casi di detenzione nei quali l'arrestato, e la famiglia, non hanno mai avuto esperienza di prigione e il primo pensiero è quello di potersi incontrare. La prima informazione che serve sono le regole sulla visita parenti, i colloqui, che vivono nel carcere nel quale si trova il parente o la persona detenuta da visitare.

Prima di tutto segnaliamo il sito del Ministero di Giustizia che dedica una pagina ad ogni carcere italiano con molte informazioni utili. Il sito in questione è raggiungibile a questo indirizzo https://www.giustizia.it/

Nella pagina dedicata ad un carcere in particolare, nella sezione centrale, sono indicate storia e le caratteristiche di dell'istituto, le attività lavorative, di studio, formative, sportive, religiose e, in basso una sezione intitolata VISITE. Questa pagina, ad esempio, è quella che descrive il carcere di Regina Coeli a Roma: https://www.giustizia.it/giustizia/it/mg_data_view.wp?liveUid=2014DAPCARD&Nome=UFF56877

Si trova una Scheda pratica - Colloquio dei familiari e terze persone che indica i termini di legge per incontrare i detenuti. Quali sono i familiari secondo la legge: il coniuge, il convivente indipendentemente dal sesso, i parenti e gli affini entro il quarto grado. Le terze persone sono: persone che hanno “ragionevoli motivi” per incontrare la persona detenuta o internata. Sempre sulla stessa scheda troviamo come chiedere le autorizzazioni e chi lo può fare. L'elenco dei documenti che occorre presentare all'ingresso rispetto alla posizione civile e di cittadinanza che si possiedono. Vengono specificati i controlli che saranno effettuati e i, numero di incontri autorizzati, quante volte si può incontrare la persona detenuta. Nel caso i familiari, o gli amici, siano più di uno è specificato anche quello come anche il colloquio in ospedale. In qualche caso si può anche prenotare un incontro on line.

Una scheda a parte regolamenta le altre persone ammesse alla visita come ministri del culto, avvocati, medici, giornalisti, il Garante e altre figure professionali.

Sono pubblicati gli orari di visita, eventualmente ripartiti per reparti, indicazioni e normative che occorre conoscere rispetto alla modalità dell'incontro, alla comunicazioni e alla consegna di pacchi e denaro che deve sottostare a regole ben precise. È pubblicata anche una scheda che spiega come consegnare, ricevere e spedire denaro.

L'elenco dell'abbigliamento e dei generi alimentari ammessi varia da carcere a carcere. Occorre quindi leggere attentamente le informazioni.

Nell'attuale versione grafica del sito del Ministero, per ogni carcere è possibile consultare, a destra, nel caso si apra il sito con schermo grande, una scheda di colore blu che indica la carta di identità del carcere, le sue specifiche, con il nome del direttore, l'organico, e i servizi che offre.

Sul sito DETENZIONI puoi consultare l'elenco delle carceri http://www.detenzioni.eu/carcere_italia.php?content_type=13 e la pagina di ogni istituto per leggere le attività culturali e formative che vengono comunicate dalle associazioni. Inoltre trovi i link per i siti del Ministero di Giustizia e l'associazione Antigone che si occupa di monitorare le condizioni dei detenuti in Italia.

In questa pagina https://www.giustizia.it/giustizia/it/mg_2_3_2.page si trova l'elenco di tutte le carceri italiane. Clikkando sull'icona compare il nome del carcere e si apre la pagina dedicata.

LEGGI ANCHE