logo

FOTOGRAFIA

Accademia di Belle Arti di Palermo  Iscrizioni, graffiti e disegni Arte tra espressione e reclusione

Iscrizioni, graffiti e disegni Arte tra espressione e reclusione

Accademia di Belle Arti di Palermo

Di Marco Rabino

Pubblicato il: 15-06-2010

Accademia di Belle Arti di Palermo
Palermo, Sicilia, Italia

2010 | 15 - 16 giugno

Giornate di studio dedicate all'espressione dei detenuti che raccontano la propria carcerazione. La condizione penitenziale è una potente spinta a raccontarsi, guardandosi dentro e cercando un motivo per la sofferenza ed il disagio che si sperimentano costretti tra le mura di una cella.

Diversi sono gli invitati a questa manifestazione: Nicola Valentino e Renato Curcio, protagonisti della lotta armata negli anni settanta del Novecento.

Il collettivo milanese Wunder K che presenta una videoinstallazione di graffiti incisi fra il 1400 e il 1900 fotografati in circa 30 carceri antiche italiane.

COMUNICATO STAMPA

Iscrizioni, graffiti e disegni Arte tra espressione e reclusione” è un progetto culturale dell'Accademia di Belle Arti di Palermo: giornate di studio sul tema ricche di esperti provenienti da tutta Italia, una visita accompagnata da letture dell'attore Alberto Nicolino alle antiche carceri di Palazzo Steri e una video-installazione a Villa Alliata Cardillo: serata evento mercoledì 16 giugno dalle 19.00; la cura è di Giulia Ingarao. 

Giornate di studio: il complesso rapporto tra l'arte e le forme di espressione “necessaria” dai graffiti urbani alle iscrizioni sui muri delle carceri, un tema forte, ricco di interessi multidisciplinari che sarà affrontato da studiosi ed artisti da diversi punti di vista.

Tra gli altri si sottolinea la presenza, per la prima volta a Palermo, di Nicola Valentino, che dopo aver vissuto in carcere, condannato all'ergastolo per attività legate alla lotta armata degli anni 70, ha fondato insieme a Renato Curcio, la cooperativa “Sensibili alle foglie” impegnata in diverse attività di ricerca sociale sui dispositivi totalizzanti che sono all'opera nelle istituzioni, sull'immaginario, sulle risposte adattative e sulle risorse creative delle persone che le attraversano.

In particolare Valentino ha creato un “Archivio di scritture, scrizioni e arte ir-ritata” che custodisce oltre 600 opere, tra dipinti e disegni, provenienti da istituzioni manicomiali e carcerarie; conserva manoscritti, diari, quaderni e supporti di altro tipo su cui sono tracciate le parole, i segni e gli scarabocchi delle più estreme solitudini. Un archivio d'arte originale ed eccentrico  tanto quanto il suo fondatore.

 Dopo i saluti di Umberto de Paola intervengono nei due giorni: Giulia Ingarao, Margherita Mancuso, Alessandro Minnino, Nicola Valentino, Alessandro dal Lago, Serena Giordano, Simone Lucido, Claudio Collovà, Wunder k.

Visita Palazzo Steri: mercoledì alle 16.30, visita ai graffiti dell'antico carcere dell’Inquisizione con letture e racconti dell'attore narratore Alberto Nicolino

La video-installazione: "Palinsesti dal carcere" è un'installazione audiovisiva che raccoglie i disegni, le scritte e le incisioni lasciate dai detenuti sulle pareti di antiche carceri in tutto il territorio italiano.

Gli artisti del collettivo milanese Wunder K, con la regia di  Gabriele Raimondi hanno lavorato all’idea di restituire voce alle pareti, animando graficamente le immagini dei graffiti incisi fra il 1400 e il 1900 in circa 30 carceri antiche italiane, per far rivivere le storie individuali degli antichi prigionieri.

Le centinaia di immagini sono state organizzate in tre video-capitoli, ognuno accompagnato da una particolare colonna sonora, che si rifanno a tre dimensioni fondamentali della prigionia, così come emergono dai messaggi che gli antichi carcerati hanno lasciato: il tempo, l’identità, l’evasione.

La video-installazione è per la prima volta a Palermo, ideale ricongiungimento con i graffiti dell'Inquisizione a palazzo Steri, dopo avere girato gallerie e spazi culturali in tutta Italia.

PROGRAMMA

 ----------------

Giornate di studio

Martedì 15 giugno 2010

Accademia di Belle Arti di Palermo, Palazzo Fernandez

Via Papireto, 22

Ore 16:30 – 20:00

Saluti del direttore dell’Accademia di Belle Arti di Palermo Umberto De Paola

Intervengono:

Giulia Ingarao, storica e critica d’arte

Simone Lucido, sociologo

Nicola Valentino, direttore artistico dell’Archivio di scritture, scrizioni e arte ir-ritata

Alessandro Dal Lago, sociologo della cultura e della devianza

Serena Giordano, artista e docente di arte e comunicazione

Claudio Collovà, regista e drammaturgo

 

Mercoledì 16 giugno 2010

Accademia di Belle Arti di Palermo, Palazzo Fernandez

Ore 10:00 – 13:00

 Intervengono:

Gabriele Raimondi, Associazione Culturale Wunder K

Alessandro Mininno, esperto di graffiti writing

Margherita Mancuso, architetto esperto di conservazione e restauro

Natalie Fiore, Arianna Padrut, Anna Mistretta, restauratrici

 

PALAZZO STERI, antico carcere dell’Inquisizione

piazza marina, 61

Ore 16:30

Visita ai graffiti con racconti e letture sull’Inquisizione di Alberto Nicolino.

E’ necessaria prenotazione: +39 3493609314

 

VILLA ALLIATA CARDILLO Via Faraone, 2 - Palermo

Ore 17:30

Presentazione del libro “L’ergastolo” di Nicola Valentino, sarà presente l’autore

APERITIVO

Catering Rosa Blu

Vini Marchesi De Gregorio

Dalle 19:00

PALINSESTI DAL CARCERE di Wunder K

Un’installazione audiovisiva che raccoglie i disegni, le scritte e le incisioni lasciate dai detenuti sui muri delle antiche carceri italiane.

Regia: Gabriele Raimondi

Colonna sonora: Gianmaria Aprile e Attila Faravelli

Animazioni: Giovanni Mascherpa, Francesca Pietrobelli, Cristina Poggioli, Carmen Ursino Lomoio

 

Si ringrazia Davide Scalici e la Davidoff service per il supporto tecnico. 

 

Ufficio Stampa

Cristina Alga

CLAC – centro laboratorio arti contemporanee -

cristina@clac-lab.org

0039 335 84 17 307

LEGGI ANCHE