logo

LIBRI

Mondo recluso - Davide Pelanda

Mondo recluso

Davide Pelanda

Di Sara Fornera

Pubblicato il: 18-03-2013


2010

Un libro che da' voce a tutti coloro che vivono il carcere. Davide Pelanda in "Mondo recluso. Vivere in carcere in Italia oggi." da' spazio di parola, oltre ai detenuti, agli operatori che, per motivo di lavoro e/o volontariato, ruotano intorno al pianeta - carcere e vivono quindi sulla loro pelle e quotidianamente una situazione di disagio e frustrazione.

"Mondo recluso. Vivere in carcere in Italia oggi." e' un libro che riflette sulla pena, sulla giustizia, sul rapporto tra carcere e società. Nasce dopo la drammatica estate 2009 vissuta dai detenuti che si sono visti aggiungere la famosa terza branda in celle progettate per una persona... e di fronte all’aumento esponenziale dei suicidi nelle carceri, nonché delle morti «misteriose» avvenute dopo essere «caduti dalle scale».

Davide Pelanda denuncia i meccanismi di emarginazione e soppressione morale del condannato. "Mondo recluso. Vivere in carcere in Italia oggi." e' un viaggio dentro i penitenziari italiani che offre a chi legge la possibilità di capire qualcosa di più sulla questione carceraria. Ascoltando le storie dei reclusi, si entra in contatto con uomini e donne in carne e ossa con i loro sentimenti, i loro bisogni, le loro contraddizioni.

Persone che si portano dentro la sofferenza di aver generato violenza. Persone che, all'interno della struttura detentiva, devono però elaborare anche la sofferenza che il carcere fa loro subire. Nel suo volume volume Davide Pelanda da' voce a quelli che, per motivi diversi, hanno “incontrato il carcere” nella loro vita: non soltanto chi e' detenuto e vive sulla propria pelle una realtà fisica e morale sempre più lontana dai valori basilari dovuti alla persona, ma anche chi, lavorando ogni giorno nelle tante case circondariali (guardie carcerarie, membri dell’amministrazione penitenziaria, volontari, cappellani, psicologi ecc. ), manifestano la frustrazione per un impegno sempre più arduo e ben poco incisivo.

Quella carceraria è una realtà che non può essere liquidata soltanto attraverso numeri e dati, peraltro necessari se si vuole avere la dimensione anche quantitativa di una situazione giunta ormai al collasso. Dietro quelle drammatiche cifre vi sono infatti storie di esseri umani, percorsi diversi, vicende e culture differenti (basti pensare al numero crescente di immigrati presenti nelle carceri italiane): tutte specificità che non possono essere disattese. Davide Pelanda (Torino) e' insegnante, giornalista freelance e autore di saggi.

Titolo: Mondo recluso. Vivere in carcere in Italia oggi
Autore: Davide Pelanda
Editore: Effatà
Data di Pubblicazione: Gennaio 2010
ISBN: 8874025696
ISBN-13: 9788874025695
Pagine: 208

LEGGI ANCHE