logo

LIBRI

Pensiero criminale. I legami del reo dalla famiglia al carcere - Giampiero Ferrario, Elena Galliena

Pensiero criminale. I legami del reo dalla famiglia al carcere

Giampiero Ferrario, Elena Galliena

Di Sara Fornera

Pubblicato il: 17-12-2012


2012

Giampiero Ferrario, psicologo e psicoterapeuta familiare. Ha lavorato per anni nel Carcere di Opera come responsabile del Ser.T. del Dipartimento delle Dipendenze, ASL Milano 2. È consulente del CAM di Milano, presso il quale si occupa di famiglie affidatarie e di formazione. Elena Galliena, criminologa, Esperta presso il Tribunale della Sorveglianza di Milano, da diversi anni si occupa della progettazione e direzione di interventi e ricerche psicosociali all'interno di istituti penitenziari della Lombardia. "Pensiero criminale. I legami del reo dalla famiglia al carcere" getta le prime basi per mettere in relazione la violazione delle norme sociali con la violazione delle norme in famiglia: gli autori sostengono infatti la tesi secondo cui la violazione della legge è connessa all'esperienza infantile del reo di violazioni di precise norme familiari, tra cui la prima e più importante è quella sul riconoscimento del figlio. Il volume di Ferrario e Galliena si suddivide in tre parti. La prima parte si dedica alla sfera familiare; si illustrano come si costruiscono e si curano i legami con i figli attraverso l'osservanza e la violazione di norme specifiche. E si indaga il fallimento genitoriale nella costruzione di legami sicuri e di una matura appartenenza alla comunità. Nella seconda parte si descrive il pensiero criminale nella sua complessità etico-affettiva e, nel fallimento familiare, la corrispondenza fra i suoi assunti di base e quelli che caratterizzano i disturbi di personalità. Nella terza parte, infine, si indaga la relazione del reo con l'istituzione all'interno del contesto giuridico e carcerario, delineando un nuovo modello d'intervento per psicologi e operatori finalizzato alla riconciliazione fra il reo e la comunità. È in quest'ottica che la detenzione diventa un momento prezioso per affrontare il pensiero criminale nell'ottica della cura del legame sociale. "Pensiero criminale. I legami del reo dalla famiglia al carcere" si rivolge a psicologi e psicoterapeuti che si occupano di problemi e di disturbi familiari (tutela e carcere minorile, abusi, disturbi infantili), assistenti sociali, educatori e operatori penitenziari, delle comunità terapeutiche o di reinserimento che trattano persone carcerate o in fase di reinserimento sociale.

 

Titolo: Pensiero criminale. I legami del reo dalla famiglia al carcere
Autori: Giampiero Ferrario, Elena Galliena
Editore: Franco Angeli
Collana: Criminologia
Data di Pubblicazione: Aprile 2012
ISBN: 8820400960
ISBN-13: 9788820400965
Pagine: 272

LEGGI ANCHE