logo

I PROTAGONISTI DELLA PRISON CULTURE

Daniela Marazita

Daniela Marazita

Attrice italiana

Di Marco Rabino

Pubblicato il: 31-08-2015

Casa Circondariale di Rebibbia
Roma, Lazio, Italia

2015 | 30 agosto

Daniela Marazita è nata a Brindisi e vive a Roma. Da alcuni anni porta avanti un laboratorio teatrale nella Casa Circondariale di Rebibbia Nuovo Complesso.

Daniela Marazita è l'autrice di un libro, quasi un diario, che racconta la sua esperienza di conduzione di laboratori teatrali in carcere. Il titolo è particolarmente evocativo: "Hai appena applaudito un criminale", Robin edizioni, 2013.

Note biografiche

Daniela Marazita ha lavorato, tra gli altri, con Luca De Filippo, Giorgio Albertazzi, Maurizio Scaparro, Flavio Bucci, Luca Zingaretti. 

Inizia la sua attività professionale all’inizio degli anni ottanta con il drammaturgo e regista Ugo Chiti ricoprendo importati ruoli negli spettacoli: Visita a Kafka, L’epopea di Gigalmesh, Lune di carnevale, Telenovela Hollywoodiana.

Con Luca De Filippo recita in Uomo e galantuomo, Don Giovanni, ‘O scarfalietto, Ogni anno punto e daccapo. Lavora con Umberto Orsini (Il piacere dell’onestà), Flavio Bucci (Il borghese gentiluomo, Il fu Mattia Pascal, Uno nessuno e centomila, Shakespeare: una notte incantata d’estate, Venga a prendere il caffè da noi).

E’ diretta da Maurizio Scaparro ne "Le memorie di Adriano" con Giorgio Albertazzi e ancora coprotagonista con Graziano Giusti ne La probabile identità di Winston e Clementine.

Con Vincenzo Salemme è interprete in varie commedie tra le quali: Lo strano caso di Felice C., Sogni bisogni incubi e risvegli, La gente vuole ridere, Passerotti o pipistrelli? Questi fantasmi! 

Con Giancarlo Sepe allestisce "…e ballando ballando" e "Puccini" e con la ‘Compagnia dei Liberi Artisti Associati’ va in scena con "sezione G12 Alta Sicurezza del Carcere di Rebibbia N.C. AMLETO- indagine sulla vendetta per la regia di F. Cavalli". 

Sul grande schermo cinematografico recita nei film di Vincenzo Salemme (1998 L’amico del cuore, 1999 Amore a prima vista, 2002 Volesse il cielo, 2003 Ho visto le stelle e 2008 No problem) e in "Si può fare l’amore vestiti" (2012 di D. Acocella)

Partecipa a diversi film/sceneggiati per la Tv come "La squadra" (1994), Un posto al sole (1994), La dottoressa Giò (1995), Carabinieri (1997), Padri e figli (1998), Camici bianchi (1999), Gente di mare (2000), Il commissario Montalbano (2004), Ho sposato uno sbirro (2010) e Il segreto dell’acqua (2012).

Tra i premi ricevuti meritano menzione il premio “Città di Brindisi” per i primi venti anni di carriera artistica (2002), l'indicazione come Donna dell’anno dal club dell’Inner Wheel (2005), il premio Rotary (2006) ed il premio Vela Latina (2007).

Ha partecipato inoltre ad importanti festival nazionali ed internazionali quali La Versiliana, Festival di Benevento, Festival dell’unione dei teatri d’Europa, Grec ’87 a Barcellona, Todi music fest 2001, Todi arte festival 2003; Els Napolitains 2005 Barcellona.

E’ stata protagonista di vari cortometraggi ricevendo segnalazioni speciali ed un premio personale come migliore attrice per “Troppo vento” di F. Mollo.

E’ autrice dell’opera teatrale ‘Quel barbaro dov’è?’ della quale è anche interprete diretta dalla regista israeliana Glenda Sevald 

LEGGI ANCHE

Un libro interessante che racconta una realtà ai molti sconosciuta, il teatro in carcere.