logo

DETENUTI FAMOSI

Carmelo Musumeci - L'urlo di un uomo ombra

Carmelo Musumeci si presenta insieme a Pietro Tartamella della Cascina Macondo

Lo scrittore ergastolano, con i suoi libri, racconta il fine pena mai agli italiani

Di Marco Rabino

Pubblicato il: 12-10-2017

Cascina Macondo, borgata Madonna della Rovere, 4 10020 Riva presso Chieri, Torino
Torino, Piemonte, Italia

2017 | 21 ottobre, ore 17

Sabato 21 ottobre 2017, Carmelo Musumeci presenta il suo lavoro di attivista e di scrittore alla Cascina Macondo presso Riva di Chieri (Torino). L'evento è nato in collaborazione con due Garanti italiani tra i più impegnati a far conoscere alla cittadinanza la realtà della detenzione, l'onorevole Bruno Mellano, Garante presso la Regione Piemonte e La dottoressa Monica Cristina Gallo, Garante della città di Torino. Questa volta si tratta di presentare al pubblico la realtà controversa, drammaticamente attuale, dell'ergastolo ostativo, pena che prevede la detenzione fino alla morte naturale, senza possibilità di sconti.

L'ergastolo ostativo è stato istituito nel 1992 anche in regime con il 41 bis ed è previsto per casi di omicidio volontario aggravato da associazione mafiosa, in assenza di collaborazione con la giustizia. Nel tempo questa pena ha sollevato molte discussioni, da parte operatori di giustizia, intellettuali, politici e religiosi, che si sono espressi contro una forma trattamento che risulta di sola valenza punitiva e non rieducativa e riabilitativa come vuole la costituzione. Sono state sollevate molte questioni tecniche, morali, umanitarie, religiose e politiche rispetto all'ergastolo ostativo che autori di rilievo hanno dettagliatamente descritto nei loro lavori. 

Carmelo Musumeci è un ergastolano ostativo dal 1991. Con grande passione e determinazione, grazie all'aiuto di Nadia Bizzotto responsabile della Casa di Accoglienza della Comunità Giovanni XXIII di Bevagna, alle porte di Perugia, ha iniziato la sua battaglia ideologica e letteraria per far conoscere ai cittadini italiani questa realtà e per portare avanti il dialogo in favore dell'abolizione del fine pena mai. Alla Cascina Macondo presenta il suoi libro intitolato "AngeloSenzaDio" insieme a Pietro Tartamella, anima e fondatore dell'associazione che opera nella Cascina Macondo, che presenta "La stretta di Mano e il Cioccolatino", il testo che racconta i due anni di lavoro nelle carceri con il progetto Parol. Sono pubblicati scritti di detenuti e un resoconto diaristico dei percorsi laboratoriali. Il 27 settembre 2017 è stato presentato agli studenti del Liceo Soleri Bertoni di Saluzzo.

Il libro che ha portato Carmelo Musumeci al grande pubblico è stato "Gli uomini ombra", per Gabrielli Editori nel 2011, nel quale definisce gli ergastolani ostativi come uomini la cui esistenza si esprime nell'oscurità della società, condannati ad un futuro senza speranza, dall'abbandono delle istituzioni che non permettono loro di migliorare la posizione con percorsi di riabilitazione. Questo testo ha fatto molto parlare e anche i media si sono prestati alla sua diffusione con recensioni ed interviste.

"Undici ore d'amore" è del 2012. Il testo si riferisce al periodo di tempo che Musumeci ha passato presso la Comunità Papa Giovanni XXIII in occasione del permesso di uscita avuto per discutere la sua laurea. In quell'occasione l'autore non ha perso tempo e oltre a rilasciare due interviste, ha incontrato i familiari. Il libro raccoglie testi e incontri con giornalisti non solo per descrivere il dramma di un detenuto ostativo da parte di un protagonista, ma, per essere di aiuto alla società libera con riflessioni circa il ruolo della carcerazione e il trattamento della pena. In particolare, viene affrontato l'argomento della privazione affettiva che è, forse, la componente più inumana della detenzione. Il libro contiene il cd con il singolo, "Morire tutti i giorni" inserito, nel 2011 nell'album del gruppo napoletano 99 Posse, intitolato Cattivi Guaglioni.

Carmelo Musumeci si racconta in modo allegorico in "Zanna Blu", del 2012, nel quale il protagonista si immedesima in un lupo che vive i suoi intrecci esistenziali e le sue relazioni in un ambiente candido e gelido della Siberia. Come in molti casi a introdurre la sua scrittura è un mentore d'eccezione, Margherita Hack, che scrive: 

"Questa opera di Musumeci è il riscatto: non più il racconto reale di una vita nuda e cruda che trova nel presente il risultato di un passato rovinoso, poco attento, gramo di sentimenti e  di amore di cui un fanciullo ha bisogno e chiede. Questi sono racconti che insegnano il coraggio, l’amore per la libertà, l’amore disperato per la compagna; scritti in maniera semplice, senza retorica. Grazie a questa sua capacità di esprimere i suoi sentimenti Carmelo si ricostruisce una vita spirituale libera, che vale la pena di essere vissuta e che trasmette al lettore, bambino o adulto che sia, una profonda umanità. Sono favole, ma favole che fanno riflettere."

Vengono pubblicati, in seguito,  “L’urlo di un uomo ombra”, Edizioni Smasher, e “L’Assassino dei sogni”, lettere fra un filosofo e un ergastolano, di Carmelo Musumeci e Giuseppe Ferraro, curato da Francesca de Carolis per la collana Millelire di Stampa Alternativa. Il testo raccoglie due anni di scambi epistolari, tra il 2009 e il 2011 che Musumeci ha inteattenuto con Giuseppe Ferraro che insegna filosofia della morale all’Università di Napoli Federico II. Tra i due personaggi nasce un dialogo sulla detenzione che possiede un valore formativo utile per presentare agli studenti questa realtà.

Con Alfredo Cosco scrive "Fuga dall'Assassino dei sogni", con la prefazione di Erri De Luca.

Insieme ad Andrea Pugiotto, Carmelo ha pubblicato "Gli ergastolani senza scampo. Fenomenologia e criticità costituzionali dell’ergastolo ostativo" con la prefazione di Gaetano Silvestri e un testo in appendice Davide Galliani, (Editoriale Scientifica, Napoli, 2016). Musumeci ha scritto la prima parte raccontando la realtà quotidiana di un ergastolano ostativo, raccontando, attraverso una narrazione potente ed evocativa, la giornata senza scampo e speranza di una persona che subisce tale pena. Andrea Pugiotto ci spiega la legge che ha istituito l'ergastolo ostativo ne segnala le parti incostituzionali, in contrapposizione con molti apparati dello stato che la applicano senza porsi alcun dubbio. Gaetano Silvestri, Presidente Emerito della Corte Costituzionale, nella prefazione, interpreta il regime dell'art. 4-bis o.p. integrandolo con il principio supremo della dignità della persona. In appendice, Davide Galliani riporta i risultati che ha evidenziato una ricerca empirica, condotta tra 250 ergstolani, sulla loro salute fisica e psichica e la loro condizione esistenziale.

"AngeloSenzaDio" è il racconto di una rinascita e delle conseguenze della pena che vuole considerare i cambiamenti della persona e ridimensionarsi al percorso di riabilitazione. Il SenzaDio è Lorenzo, il protagonista. Un giorno appare nella sua vita una nuova presenza, un angelo. Una presenza forte e amorevole che lo aiuta a ritrovare se stesso. L'angelo non lo costringe a fare qualcosa, ma, gli offre semplicemente la sua amicizia, sentimento, nuovo per Lorenzo che viene spiazzato da questa offererta gratuita e lo porta a compiere delle scelte estreme. Il tema fondamentale è quindi la grande potenzialità di cambiamento che possiede una persona, che ha bisogno essere stimolata da una presenza amichevole. Questo testo non parla solo di una condizione detentiva ma della vita di una persona qualunque, della sua volontà e delle possibilità che la legge permette di esercitare, visto che la nostra condizione è quella di essere cittadini integrati in una comunità nazionale. Prefazione di Agnese Moro.

Carmelo Musumeci è, ora, attivo su Facebook e colloquia con suoi lettori tramite social network. Sul sito di Carmelo Musumeci si trovano le recensioni di nomi illustri che hanno sottolineato il valore delle sue opere e hanno così contribuito alla loro diffusione.

Dove acquistare i libri di Carmelo Musumeci

Trovate i suoi libri on line sul sito e su Amazon a questi indirizzi:

Gli uomini ombra. E altri racconti: https://www.amazon.it/Gli-uomini-ombra-altri-racconti/dp/8860991080/ref=pd_sbs_14_2?_encoding=UTF8&psc=1&refRID=50WMFKSJM5NGZA5YJ7YK

Undici ore d'amore di un uomo ombra. Con CD Audio: https://www.amazon.it/Undici-damore-uomo-ombra-Audio/dp/886099148X/ref=pd_lpo_sbs_14_img_1/259-6295452-9677647?_encoding=UTF8&psc=1&refRID=PHSGYYXMGA8ZXGWJ4C79

Zanna Blu. Le avventure: https://www.amazon.it/Zanna-Blu-avventure-Carmelo-Musumeci/dp/8860991609/ref=sr_1_1?s=books&ie=UTF8&qid=1507798762&sr=1-1&keywords=zanna+blu+musumeci

L'assassino dei sogni. Lettere fra un filosofo e un ergastolano: https://www.amazon.it/Lassassino-sogni-Lettere-filosofo-ergastolano/dp/8862224176/ref=pd_lpo_sbs_14_t_0/259-6295452-9677647?_encoding=UTF8&psc=1&refRID=PHSGYYXMGA8ZXGWJ4C79

Fuga dall'assassino dei sogni: https://www.amazon.it/Fuga-dallassassino-sogni-Alfredo-Cosco/dp/889507341X/ref=pd_lpo_sbs_14_img_2/259-6295452-9677647?_encoding=UTF8&psc=1&refRID=PHSGYYXMGA8ZXGWJ4C79

Angelo Senzadio: https://www.amazon.it/Angelo-Senzadio-Carmelo-Musumeci/dp/1544016441/ref=pd_sbs_14_1?_encoding=UTF8&psc=1&refRID=50WMFKSJM5NGZA5YJ7YK

Per approfondire.

L'interessante documentario Spes contra spem, del 2016, di Ambrogio Crespi per l'organizzazione Nessuno tocchi Caino, con Sergio d'Elia ed Elisabetta Zamparutti, girato nel carcere di Opera e presentato al festival del Cinema di Venezia.

LEGGI ANCHE