Scena dal film Bully
Scena dal film Bully
Dipinto di Carlo Cammarota, Recluso, 2012

Dietro le sbarre, Oltre le sbarre

FinalitÓ e metodologia operativa

Di Marco Rabino

Pubblicato il: 21-02-2014


2013 - 2014

La rete scolastica Dietro le sbarre, oltre le sbarre si propone di favorire la conoscenza dell'istituto della detenzione adulta e minorile tra gli studenti, di ogni ordine e grado. La rete, agisce nell'ambito dell'educazione alla legalità e di una cittadinanza consapevole.

Gli strumenti con i quali opera sono incontri e laboratori attivabili durante le ore curricolari degli insegnanti che intendono aderire alle attività.

Consapevoli della cronica ristrettezza, se non della mancanza assolta, di risorse finanziarie, per attivare progetti in orario extracurricolare, si propongono interventi che possono essere inseriti nelle lezioni di tutti i giorni.

Parlare di detenzione non significa creare attività extracurricolari: si può affrontare l'argomento in modo trasversale considerando che le detenzione è già presente in molti contenuti di alcune materie. Il progetto chiede all'insegnante di porre l'attenzione sull'istituto della detenzione focalizzandolo e rintracciandolo storicamente, nella letteratura, nell'arte, nel mondo dei media e in altre umanistiche e delle scienze umane.

La rete scolastica Dietro le sbarre, oltre le sbarre, attraverso collaborazioni con Enti ed Organizzazioni, offre la possibilità di organizzare incontri, laboratori ed altre attività per mettere gli studenti a contatto con i prodotti culturali che trattano di detenzione. Gli incontri con operatori ed esperti favoriscono una conoscenza diretta della realtà italiana e delle professionalità che operano in tale ambito.

Dietro le sbarre, oltre le sbarre si propone anche un monitoraggio delle attività passate, al fine di costruire una banca dati di progettualità in ambito scuola/carcere. Le scuole che hanno già realizzato attività sulla detenzione e vogliono documentare la loro attività possono a loro volta fornire materiali o una breve descrizione del progetto che verrà pubblicata nella stessa sezione. 

Dipinto di Carlo Cammarota, Recluso, 2012

LEGGI ANCHE

La Scuola dell'obbligo intercetta tutta la popolazione giovanile presente in Italia e costituisce, quindi, un partner imprescindibile per chi voglia occuparsi di prevenzione della criminalità e di diffusione di conoscenza della realtà carceraria con conseguente incremento di sensibilità nei confronti dei detenuti e di tolleranza e promozione dei diritti umani per tutti.


DETENZIONI, in accordo con la rete di scuole denominatasi "Dietro le sbarre, Oltre le sbarre" e in collaborazione con enti ed organizzazioni territoriali, coordina e promuove un progetto di sensibilizzazione rivolto agli studenti di tutti gli ordini e grado, riguardante i temi della legalità ed in particolare a quello della detenzione.


ULTIMISSIMI DAL SITO