logo

SERIE TV

Orange Is the New Black

Orange Is the New Black e Oz. Sesso e amore in prigione

HBO

Di Marco Rabino

Pubblicato il: 02-11-2014


USA

2014 | 2 novembre

Orange is the new black è il prisonserial giunto al secondo anno. La storia è tutta al femminile, anzi, le storie perché intorno al personaggio principale si muovono una serie vicende che vengono approfondite in ogni puntata. Le donne e le ragazze ospiti del penitenziario vivono la loro vita affettiva come possono, compensando la mancanza di uomini con relazioni lesbiche. Questo sembra essere il principale argomento del plot che fa nascere la vicenda della carcerazione della protagonista da una sua relazione lesbica. Tutto nasce e muore intorno alle questioni sentimentali delle detenute.

Oz - Tom Fontana

Orange is the new black ricorda un prisonserial del passato, non troppo passato però. La serie in questione è Oz, in onda dal 1995 al 2003. Anche nel caso di Oz il protagonista è un americano bianco e wasp. Un uomo per bene che finisce in carcere per un incidente automobilistico nel quale rimane uccisa una bambina. Oz è il nome del penitenziario nel quale è ambientato il prisonserial e in particolare tutte le puntate vengono girate nel Paradiso una sezione sperimentale voluta dal responsabile dove favorire un percorso di riabilitazione mettendo insieme detenuti di ogni provenienza etnica. Oz fu subito molto seguito e sopravvisse per 10 anni. In Oz, quasi un soap penitenziaria, vengono narrate le vicende umane dei detenuti che vi sono rinchiusi. Dei flash back raccontano i percorsi di vita che sono la causa della incarcerazione dei protagonisti che sono presenti quasi tutti fino alla fine di Oz che terminerà con la chiusura del penitenziario. Le vicende sono trattate a tinte fortissime. Violenza, soprusi, omicidi, botte da orbi, droga, affari di ogni tipo e tanto sesso. Anche in Oz l'omosessualità necessaria dei detenuti ospiti del Paradiso è esibita costantemente. Il protagonista, sposato e con figli, è prima lo schiavo sessuale di un anziano neonazista e poi vive una turbolenta storia d'amore con un altro detenuto.

Il clima dei due prisonserial è però del tutto diverso. Forte, fisico e molto violento in Oz, privo di lieto fini. Più leggero e a tratti comico in Orange is the new black. Da vedere entrambe. Sono un catalogo di stereotipi del prison movie ma rivisti molto bene.

LEGGI ANCHE

Tra il 1997 e il 2003 andarono in onda sei stagioni della serie televisiva sul carcere più cruda prodotta fino ad allora. Oz racconta la vita di un gruppo numeroso di detenuti rinchiusi nella sezione speciale chiamata Paradiso dell'Oswald State Penitentiary. Il nome del penitenziario è di fantasia e la location delle riprese tenuta nascosta. Il serial Oz fu caratterizzato da una visione cruda e cinica dell'universo carcerario.


La protagonista della serie televisiva statunitense Orange is the new black è una donna di New York, appartenente alla buona borghesia che si trova in carcere con una condanna a quindici mesi per aver trasportato del denaro, proveniente dal narcotraffico. A metterla nei guai è stata la sua amante Alex. In ogni puntata viene presentato un nuovo personaggio. Nell'autunno 2014, in Italia viene trasmessa la seconda serie.