logo

LA STORIA DELLE CARCERI DI TORINO

A cura di
ANGELO TOPPINO

Angelo Toppino

CONSULTA ANCHE LE SEZIONI

Scritti in prigione

Notre Dame des fleurs - Jean Genet, 1944 Notre Dame des fleurs

Jean Genet
1944

PROGETTI DENTRO/FUORI

STORIA

Albergo delle Virtù - Torino

Angelo Toppino

Albergo delle Virtù

Di: Angelo Toppino

Pubblicato il: 02-02-2013


1580

Forse, questo Albergo fu il primo riformatorio di Torino in senso assoluto. In futuro ne sorgeranno altri, ma questo è il primo ente che dichiara apertamente di voler ricoverare i giovani oziosi e mendichi.

453


Disegno di anonimo che ritrae gli ultimi istanti di vita di Zuanin - Archivio di Stato di Bologna

Giuseppe e Pietro Pantoni, i boia fratelli

Di: Marco Rabino

Pubblicato il: 19-01-2013


1850 | circa

Due fratelli uniti nella medesima professione: quella del boia. Probabilmente figli molto fedeli alla figura paterna, visto che anche il loro genitore, Antonio Pantoni, fu boia dello Stato Pontificio.

1199


Chiesa della Misericordia. Fotografia di Paolo Mussat Sartor e Paolo Pellion di Persano, 2010

Angelo Toppino

La chiesa della Misericordia

Di: Angelo Toppino

Pubblicato il: 29-12-2012


15 1603 | 5 gennaio

Indubbiamente, sia l’Arciconfraternita, sia la chiesa della Misericordia sono una parte integrante della storia della nostra città. Questa chiesa conserva preziosità artistiche ed architettoniche, ma, in questo caso, a chi entra verso destra vorrei far notare la cappella del Crocifisso (o del Cafasso) con i ricordi del santo.

452


Edmondo De Amicis

Angelo Toppino

L'Arciconfraternita della Misericordia assiste i detenuti dopo lo scarceramento

Di: Angelo Toppino

Pubblicato il: 22-12-2012


1800 - 1900

Non bisogna dimenticare l’assistenza data dall’Arciconfraternita a chi usciva dal carcere: lo si forniva degli indispensabili abiti per sopravvivere al maltempo, gli si cercava un posto per dormire e, molte volte, anche un posto di lavoro per reintegrarsi nella società.

1136


Stemma dell’Arciconfraternita della Misericordia di Torino

Angelo Toppino

L’Arciconfraternita della Misericordia

Di: Angelo Toppino

Pubblicato il: 24-11-2012


1578 | dal

Quando si liberava un condannato si seguiva un particolare cerimoniale: si andava alle carceri Senatorie dove erano reclusi i condannati e gli ergastolani e, preso in consegna un reo, lo si vestiva di rosso e in mano gli si metteva un ramo di ulivo per testimoniare la vittoria indi, cantando delle lodi, si andava prima in duomo poi alla chiesa di san Dalmazzo (luogo che, in quel periodo, era la sede dell’Arciconfraternita), quindi si andava ad accompagnare a casa sua il graziato.

451


Chiesa della Misericordia di Via Barbaroux 41 - interno, Torino

Angelo Toppino

L ’Arciconfraternita si stabilì nella chiesa della Misericordia di via Barbaroux 41

Di: Angelo Toppino

Pubblicato il: 17-11-2012


1644

In tutti questi secoli i confratelli non sono mai venuti meno al loro scopo iniziale che era “ di soccorrere e assistere e confortare i carcerati, specialmente i condannati all’estremo supplizio”. 

1123


Pietro Giannone

Angelo Toppino

Pietro Giannone

Di: Angelo Toppino

Pubblicato il: 08-09-2012


1748

Pietro Giannone il  17 marzo del 1748 morì di stenti, nel carcere della Cittadella di Torino per aver scritto libri antipapali e protestanti. Una vera persecuzione politica camuffata da condanna per reati ideologici.

447


Il forte di Santa Maria di Susa in un disegno dell'epoca

Angelo Toppino

Bernard de Corbilly

Di: Angelo Toppino

Pubblicato il: 01-09-2012


1704

Bernard de Corbilly fu il comandante del forte di S. Maria di Susa, nel 1704 venne accusato di tradimento verso i francesi e condannato alla decapitazione. Fu mentre la lama si apprestava a calare che arrivò un messo reale che sventolava un fazzoletto bianco.

446


Carcere della Cittadella

Angelo Toppino

Carcere della Cittadella

Di: Angelo Toppino

Pubblicato il: 22-07-2012


Torino, Piemonte, Italia

1568

All’interno della Cittadella di Torino vi era anche il carcere.
“ Il maschio serviva altre volte da prigion di Stato per uomini di rilevata condizione, e
 fu perciò testimonio di lunghi dolori, e secondo la tristizie dei tempi, anche d’inestimabile crudeltà”.

444


Stanford Prison Project

Stanford Prison Project

Di: Marco Rabino

Pubblicato il: 03-03-2012

Stanford University
Palo Alto, California, USA

1971 | 14 agosto

Il più noto esperimento di psicologia sociale, tentato nel 1971 nei sotterranei della facoltà di psicologia dell'università di Palo Alto, California, interrotto dopo solo sei giorni.

268