logo

TEATRO

Le regole del gioco - compagnia Rosso e Nero

Le regole del gioco

La sala colloqui di un carcere diventa spettacolo teatrale

Di Marco Rabino

Pubblicato il: 20-10-2017

Teatro la Ribalta, via Savatore Calenda, 98
Salerno, Campania, Italia

2017 | 21 ottobre, ore 21

"Le regole del gioco" è il titolo di uno spettacolo teatrale della compagnia Rosso e Nero, che andrà in scena al Teatro La Ribalta, di Salerno il 21 ottobre 2017. Danilo Napoli e Antonietta Barcellona hanno scritto il testo e saranno gli interpreti in scena. L'ambiente è quello di una sala colloqui di un carcere italiano, di massima sicurezza, nel quale si trovano detenuti sottoposti a trattamento penale 41 bis, il carcere duro riservato a colpevoli di associazione mafiosa. Ad un lato del tavolo si trova Raffaele Contaldo, spietato esecutore della camorra in attesa di parlare con il magistrato Claudia Sofia Del Regno per iniziare un percorso di pentimento. La giovane funzionaria dello Stato è fermamente motivata e porta con sé, durante il colloquio, tutte le aspettative di una giovane donna in carriera che deve affermarsi come professionista in un ambiente profondamente maschilista. Il colloquio mette in campo, quindi, alcune duplicità che condizionano profondamente la nostra società, uomo-donna, giustizia-crimine, bene-male, ricco-povero. Nel panorama italiano della cultura, che rappresenta la detenzione, il discorso si stà orientando verso un tipo di pena che, secondo le più avanzate filosofie del diritto, corrisponda al mandato costituzionale che indica una pena riabilitativa e rieducativa piuttosto che punitiva. Lo spettacolo richiama il dibattito sull'ergastolo ostativo, riservato a coloro che vengono condannati per omicidio mafioso e non intendono pentirsi. In tale caso è previsto l'ergastolo ostativo, con fine pena mai, che corrisponde all'intera vita del detenuto. Da molti ambiti, compreso quello religioso, questa pena è considerata inumana e, soprattutto, non costituzionale perchè non permette al detenuto di intraprendere un percorso di riabilitazione visto che la legge sull'ergastolo ostativo non prevede benefici di pena, anche nel caso in cui il detenuto, dopo molti anni di prigione si dimostri profondamente cambiato.

La Compagnia dell'Associazione Rosso e Nero si costituisce dal 2009 a partire dal Laboratorio Teatrale Musical tenuto da Antonietta Barcellona e Vincenzo Bisogno presso l'Università degli Studi di Salerno. Come saggio mettono in scena una Commedia Musicale completamente originale ed inedita "Ragazze in Compagnia" romantica e storica vicenda. Il 2011 è l'anno di "Amore a prima svista ovvero Lezioni di Amore Diritto e Bugie" nuovissima commedia dal sapore partenopeo che apre la collaborazione con l'attore e il regista Gaetano Troiano; la partecipazione allo spettacolo "Me voglio suicida'" con la regia di Piero Pepe; e il piccolo grande Musical "Il Principe Felice - una favola in musical" tratto da un racconto di O. Wilde, con musiche originali inedite di Vincenzo Bisogno. In quest'occasione il gruppo cresce e nel 2014 è la volta di "Quanno nascette...Tu scendi dalle stelle - S. Alfonso e la nascita del canto" Commedia musicale che narra la dolcissima storia del canto di Natale più famoso. Nel 2015 la Compagnia mette in scena "Aspettando...Sasà!" Commedia brillante a suon di risate sull'interculturalità vista da Napoli. Tutti i testi sono di Antonietta Barcellona con le musiche di Vincenzo Bisogno.

Su FACEBOOK https://www.facebook.com/CompagniaRossoeNero/

LEGGI ANCHE