logo

TEATRO

Io ci provo - teatro-carcere nel carcere di Lecce Borgo San Nicola

Io ci provo. Da anni un progetto di teatro carcere aperto al territorio

Marco Rabino

Di Marco Rabino

Pubblicato il: 22-03-2015

Casa Circondariale Borgo San Nicola
Lecce, Puglia, Italia

2015 | 22 marzo

Nel carcere di Lecce non si sta mai fermi. Una delle tante realtà che promuovono la cultura della legalità e che contribuiscono a rendere la detenzione una possibilità di riabilitazione è il progetto "Io ci Provo" attivo nella Casa Circondariale di Lecce da ormai quattro anni. "Io ci Provo" ha come cifra quella di aprire un canale tra il dentro e il fuori, comune ad altre eccellenze che operano all'interno delle carceri italiane.

Io ci provo

Con "Io ci Provo" gli studenti delle scuole, dell'università, cittadini ospiti in qualità di pubblico e parenti dei partecipanti hanno la possibilità di convivere per 4 date all'interno della struttura carceraria in occasione di importanti momenti creativi e formativi. Gli eventi coinvolgono 500 persone che arrivano a numeri ben più alti se si considera che da due anni la compagnia esce dal carcere per recitare in esterno nel Teatro comunale di Lecce.

Antonio Bipolare Miccoli, Pauline Leone e Gianluca Rollo.

Per agire direttamente sul territorio, gli organizzatori hanno pensato a "Noi ci proviamo", un progetto di scrittura collettiva per la costruzione della drammaturgia del nuovo spettacolo della compagnia. Diretto alle scuole, invece, è "Io ci Provo lab", che attraverso 6 incontri avvicina gli studenti al mondo della detenzione correggendo i preconcetti pregressi al fine di creare un clima di affiatamento tra i ragazzi che parteciperanno allo spettacolo finale.

Noi ci proviamo

"Io ci provo" parteciperà alla celebrazione della Seconda Giornata Nazionale del teatro in carcere il prossimo 27 marzo 2015 con uno spettacolo ispirato alla figura di Antonio Gramsci.

"Io ci provo" lo potere trovare, e sostenere, alla pagina facebook Io ci provo dove si possono leggere tutte le iniziative in corso d'opera e interagire direttamente con l'organizzazione. Sempre su facebook potrete avere ulteriori informazioni circa il documentario intitolato UBU R1E ha partecipato a molti festival come quello del Cinema Europeo e una mostra di cartoline Ubu Re Post Card.

"Io ci Provo" come gli altri progetti derivati sono frutto dell'impegno di Paola Leone, fondatrice del progetto, che così descrive la propria attività:

IO CI PROVO” è un laboratorio/percorso teatrale rivolto ai detenuti della sezione maschile della “Casa circondariale Borgo S. Nicola” di Lecce. Il progetto, iniziato nel 2005 con i detenuti del carcere di Taranto, negli anni è cresciuto, si è sviluppato e trasformato, fino ad acquisire una maggiore chiarezza rispetto agli obiettivi da perseguire e una maggiore consapevolezza delle potenzialità del teatro all’interno del carcere.

Io ci provo

Oggi il progetto presente dal 2011 nel carcere di Lecce mira alla valorizzazione del rapporto tra individuo e gruppo, al recupero della relazione e delle relazioni, al superamento della polarità sempre più accentuata tra individuo e collettività, alla promozione del teatro come forma artistica e culturale capace di realizzare la sua vocazione storica di luogo di costruzione e formazione di una cittadinanza attiva, capace di includere, promuovere e valorizzare le differenze.

Le azioni del progetto sono:

Il laboratorio teatrale della durata di 12 mesi condotto da Paola Leone che ospita durante il suo svolgimento i seminari d'approfondimento sui mestieri dello spettacolo condotti da altri esperti esterni che si conclude con uno spettacolo aperto al pubblico, alle scuole, all’università all'interno del teatro di Borgo S.Nicola e uno spettacolo al Teatro Paisiello di Lecce Gli Incontri/scontri, proiezione di video e spettacoli fuori dal carcere e dentro in carcere con i professionisti del settore cultura spettacolo ma anche con filosofi, politici, tecnici che possano chiarire, riflettere e immaginare nuove forme di possibilità per garantire uno spazio culturale all’interno delle carceri,coinvolgendo in questo percorso le scuole, l’università,le istituzioni e la cittadinanza tutta. 

Rassegna teatrale all’interno dell’Istituto Penitenziario : Durante l’anno facciamo 3 spettacoli nel teatro all’interno di Borgo S. Nicola, in favore dei detenuti e della cittadinanza.

Io ci provo

IO CI PROVO” è lo spazio ideale per il superamento dei nostri pregiudizi, per la crescita dell’immaginazione che mette al centro del discorso il carcere e le persone che ci vivono, è un’occasione per molti dei partecipanti di sperimentare qualcosa che non si è potuto sperimentare o semplicemente incontrare prima della permanenza nell’istituto penitenziario. Questo qualcosa molti chiamano cultura, ma probabilmente è un modo di interrogare il mondo e se stessi per individuare possibili vie di fuga, modalità di auto osservazione che permettano di guardare “dentro” e vedere il “fuori” da più punti di vista. 

Io ci provo

L’obiettivo fuori dal carcere è quello di offrire alla cittadinanza (così come facciamo all'interno dell'istituto penitenziario) una possibilità di conoscenza, una possibilità di pratiche di vita differenti,gli incontri che accompagnano e integrano il progetto di Teatro “Io ci Provo” all’interno dell’Istituto e che, nella diversità delle prospettive adottate e dei temi trattati, mettono al centro del discorso il carcere, le persone che ci vivono, l'arte e l'immaginazione sono tenuti nella Città di Lecce e Provincia.

Produzioni Teatrali:

- 2011/2012 “IO NON SOPPORTO NIENTE E NESSUNO, NEMMENO SPOON RIVER”, tratto da Spoon River di Edgar Lee Masters andato in scena nel marzo del 2012.

- 2012/2013 “UBU R1E”, tratto da Ubu Re di Alfred Jarry andato in scena nell’aprile del 2013 con tre repliche: una per gli altri ospiti della Casa Circondariale, una per il pubblico esterno e una per gli universitari.

- 2013/2014 “L’ULTIMA CENA DI ALFREDO TRAPS” tratto dal racconto “La Panne: Una storia ancora possibile” di Friedrich Dürrenmatt, con riscrittura del drammaturgo Mariano Dammacco.

Produzioni Video:

Spoon River Ubu R1E DVD Che cos’è Io ci Provo (vincitore del contest video 2014 di Fondazione con il Sud)

Produzioni Editoriali:

Mostra e cartoline d’autore UBU RE Post card

LEGGI ANCHE