logo

LA STORIA DELLE CARCERI DI TORINO

A cura di
ANGELO TOPPINO

Angelo Toppino

Pubblicato il: 18-03-2017

Archivio Storico del Comune di Torino Il Correzionale di Torino in epoca francese. Un carcere umido e malsano in pieno centro

Nel 1802, in seguito alla dominazione napoleonica di Torino, i francesi che comandavano la città decisero di installare un carcere nell'edificio che ora ospita l'archivio storico di Torino in via Barbaroux 32. Erano spazi più luminosi di quelli delle Carceri senatorie ma gli ambienti erano umidi e malsani e spesso si sviluppavano molte malattie. Si interessò a questo carcere anche la marchesa Giulia Falletti di Barolo. Famose erano le contese tra detenuti uomini e detenute donne che potevano incontrarsi in momenti prestabiliti.

IL RUGBY OLTRE LE SBARRE

A cura di
ANTONIO FALDA

Antonio Falda

Pubblicato il: 09-04-2016

Disegno di Marco Rabino Invisibile
Antonio Falda

Invisibile = Così come si può sentire un disabile in carrozzella che per quanto provi e riprovi, non riesce a trovare un punto di risalita in un marciapiede. E resta in attesa...

LE CARCERI ITALIANE
Elenco delle carceri italiane con informazioni circa progetti culturali, artistici, di istruzione e lavoro. Le immagini delle carceri italiane provengono dalla stampa nazionale e non sono state realizzate in proprio

Carcere di San Severo, Casa Circondariale

Di: Marco Rabino

Pubblicato il: 23-07-2017

Via Emilio Dotoli n. 1 71016
San Severo, Puglia, Italia,

1900 | primi del

6124


Carcere minorile di Pontremoli, Istituto di Pena Minorile femminile

Di: Marco Rabino

Pubblicato il: 22-07-2017

Via IV Novembre 15, 54027
Pontremoli, Toscana, Italia

2010 | dicembre

6026


Casa Circondariale di Vercelli

Carcere di Verona Montorio Veronese, Casa Circondariale

Di: Marco Rabino

Pubblicato il: 17-07-2017

Via S. Michele, 15 CAP 37100
Verona, Veneto, Italia

1995

Animali in carcere ce ne sono. Loro stanno benissimo e sono soprattutto gatti. Ci sono alcune carceri che ospitano al loro interno vere e proprie colonie feline. Certamente non possono girare a loro piacere all'interno delle celle dei detenuti ma rimangono fuori, ogni tanto fanno i furbi e cercano di approfittarne, ma vivono benissimo e sono coccolati e nutriti da interni ed esterni e i comuni, riconoscendo lo stato di colonia felina, si occupano anche della loro salute. Ci sono anche cani e cavalli che diventano compagni fidati bisognosi di cure e comprensione.

6003


Casa Circondariale di Empoli del Pozzale,

Carcere di Empoli - ICATT, Casa Circondariale femminile del Pozzale

Di: Marco Rabino

Pubblicato il: 11-07-2017

Via Val d’Orme Nuova, 15 CAP 50053
Empoli, Toscana, Italia

1980 - 2016 chiusura

La detenzione femminile ci procura molto disagio, soprattutto perché siamo abituati a considerare la figura femminile come una garanzia dell'amore materno e della grazia domestica. Le donne però hanno una loro individualità al di là dello stereotipo che la cultura o i Media intendono affidare loro. In alcune carceri vengono avviati progetti teatrali che mettono in relazione studenti con le donne detenute per approfondire l'identità femminile, di genere, e lavorare contro quegli stereotipi che portano alla violenza sulle donne e, purtroppo, a volte al femminicidio.

6044


Carcere di Eboli, Casa di reclusione a custodia attenuata, I.C.ATT

Carcere di Eboli, Casa di reclusione a custodia attenuata, I.C.ATT

Di: Marco Rabino

Pubblicato il: 10-07-2017

via Castello n. 10 84025
Eboli, Campania, Italia

1993

Attività culturali, arte e spettacolo nella casa di reclusione a custodia attenuata di Eboli.

6108


Casa di Reclusione di Augusta

Carcere di Augusta, Casa di Reclusione

Di: Marco Rabino

Pubblicato il: 10-07-2017

Contrada Ippolito, 1 (SR) CAP 96011
Augusta, Sicilia, Italia

1987

L'arte, la letteratura, il teatro sono tutte attività che, portate avanti da operatori volontari, dalla scuola del carcere e da molte organizzazioni che operano con proprie risorse, permettono alla persona detenuta di riflettere sulla propria esperienza e di attivare percorsi attivamente funzionali alla riabilitazione.

6170


Casa Circondariale di Trani

Carcere di Trani, Casa Circondariale

Di: Marco Rabino

Pubblicato il: 09-07-2017

Via andria, 300 CAP 70059
Trani, Puglia, Italia

1974

Uno dei laboratori più utilizzati all'interno delle carceri, al fine di creare opportunità di esprimere le proprie esperienze in detenzione, è quello di scrittura creativa. In genere viene attivato con corsi di scuola, a volte sono associazioni di volontariato che portano in carcere autori e giornalisti che guidano i partecipanti nella redazione di testi di varie tipologie.

6121


Casa di Reclusione femminile di Trani

Carcere di Trani, Casa di Reclusione femminile

Di: Marco Rabino

Pubblicato il: 09-07-2017

Piazza Plebiscito, 18 CAP 70059
Trani, Puglia, Italia

1860

Gli spettacoli teatrali e i relativi laboratori, sono il fiore all'occhiello dell’offerta culturale che associazioni e cooperative realizzano all'interno delle carceri, ordinarie e minorili, in Italia. Quella teatrale è un'esperienza che fa scuola anche all'estero, ed è rappresentata, a livello nazionale, dal Coordinamento Nazionale Teatro in Carcere guidato da Vito Minoia.

6123


Casa Circondariale Di Lucca San Giorgio,

Carcere di Lucca, Casa Circondariale e Casa di Reclusione di San Giorgio

Di: Marco Rabino

Pubblicato il: 08-07-2017

Via S. Giorgio, 110 CAP 55100
Lucca, Toscana, Italia

1806

Attività creative e attività ricreative insieme possono fare la differenza nel trattamento della pena. Da tempo si dice che la permanenza in un carcere di una persona sottoposta a provvedimenti di restrizione non deve essere punitiva ma deve essere riabilitativa. Certamente dei percorsi di formazione possono contribuire a migliorare il rapporto tra il cittadino detenuto e la società libera con le sue istituzioni. A fare la differenza sono dei percorsi creativi che permettono di portare il detenuto ad avere maggiore considerazione delle proprie capacità e a stringere legami di stima e di affettività con coloro che lo guidano nel percorso di formazione.

6040


Casa Circondariale di Perugia Capanne

Carcere di Perugia, Casa Circondariale Capanne Nuovo Complesso

Di: Marco Rabino

Pubblicato il: 07-07-2017

Strada Pievaiola Km. 11.800 CAP 06124
Perugia, Umbria, Italia

2009

Nella vita di ogni giorno, per le persone libere, ogni gesto che richiede creatività è dato per scontato. Una ricetta cucinata in modo creativo, un terrazzo riordinato con gusto, una camera arredata secondo i propri i criteri, sono attività che sottovalutiamo ma che per una persona in stato di detenzione sono negate e il potere terapeutico che si trova nei piccoli gesti della quotidianità libera diventano una risorsa preziosa che si può ricostruire attraverso laboratori creativi.

6060


Casa Circondariale di Ariano Irpino

Carcere di Ariano Irpino, Casa Circondariale e Casa di Reclusione

Di: Marco Rabino

Pubblicato il: 07-07-2017

Via Grignano, 60 CAP 83031
Ariano Irpino, Campania, Italia

1980

Non è facile organizzare la lettura in carcere perché il prestito bibliotecario risulta complicato. Eppure è molto importante fornire ai detenuti la possibilità di leggere e scrivere. Come l'equilibrio mentale passa attraverso la lettura, o la produzione di testi, la salute fisica si costruisce muovendo il corpo con lo sport. Per equilibrio non si intende solo quello fisico che si acquisisce in palestra o nel campo verde del carcere ma anche equilibrio mentale. Le attività che chiedono di impegnare la mente per azioni creative portano a conseguire un ottimo equilibrio mentale seppur in un ambiente crediti come come quello della prigione.

6100


Casa Circondariale di Palermo Ucciardone

Carcere di Palermo Ucciardone, Casa Circondariale

Di: Marco Rabino

Pubblicato il: 07-07-2017

Via Enrico Albanese, 3 CAP 90139
Palermo, Sicilia, Italia

1834

Tutti gli eventi nella Casa Circondariale di Palermo Ucciardone.

6160


Casa Circondariale di Venezia S. Maria Maggiore

Carcere di Venezia Santa Maria Maggiore, Casa Circondariale

Di: Marco Rabino

Pubblicato il: 06-07-2017

Via Santa Croce, 324 CAP 30133
Venezia, Veneto, Italia

1926

Non può mancare lo sport in un carcere. Oltre alla possibilità di muoversi e di esercitare il fisico annichilito dalla cella e dalla contenzione, lo sport permette di attivare tutte le funzioni sociali che una persona non può esercitare chiuso in un carcere. Ben venga allora il calcio, il rugby e tutte le attività sportive di gruppo che si possono organizzare grazie all'attività delle associazioni di volontariato e quelle di livello nazionale.

6002


Casa di Reclusione di Spoleto Maiano,

Carcere di Spoleto Casa Circondariale e Casa di Reclusione Maiano

Di: Marco Rabino

Pubblicato il: 05-07-2017

Via Maiano, 10 CAP 06049
Spoleto, Umbra Italia

1982

Lo sport è importantissimo nel trattamento psicologico di una persona sottoposta a limitazione della libertà personale. Qualsiasi pratica sportiva, dal calcio alla ginnastica a corpo libero, è funzionale ad abbassare le tensioni sia interne che nel rapporto con gli altri, e a tenere attiva la persona in detenzione sia mentalmente sia fisicamente. Basta un campo sassoso, un'area verde attrezzata, la palestra è, se non esiste nulla, anche il cemento del cortile dell'ora d'aria per muoversi in modo ordinato e creare movimento e aggregazione.

6064


Casa di Reclusione di Opera Milano

Carcere di Milano Opera, Casa Circondariale e Casa di Reclusione

Di: Marco Rabino

Pubblicato il: 03-07-2017

Via Camporgnago, 40 CAP 20141
Milano, Lombardia, Italia

1987

Il lavoro all'interno di una prigione non è una cosa facile da realizzare. Si può lavorare in cucina, si può portare la posta o si possono svolgere le attività giornaliere per il mantenimento delle relazioni in carcere. A volte si può anche fare giardinaggio e coltivare una serra o un orto. In Italia non sono molto diffuse le pratiche che portano gli aziende ad organizzare spazi lavorativi all'interno delle prigioni, però qualcosa sta cambiando.

5984