logo

LE CARCERI ITALIANE

Casa  Circondariale di Alba Giuseppe Montalto

Carcere di Alba Giuseppe Montalto, Casa Circondariale

Scritto da: Marco Rabino

Pubblicato il: 20-09-2017

Loc.Toppino- via Vivaro n. 14 12051
Alba, Cuneo, Italia

1987

COME FARE


La storia

La costruzione dell'edificio risale ai primi anni '80, ed è stato consegnato nell'aprile 1987.

(dal sito Ministero della Giustizia)

Ministero della Giustizia

ALBA - Casa di reclusione - (Giuseppe Montalto)

Il sito

indirizzo

Associazione Antigone

Casa di reclusione Giuseppe Montaldo

Wikipedia

indirizzo

News cultura, arte, teatro, lavoro


Il carcere di Alba riapre nel 2018
2017 | 4 ottobre

2465

La settima edizione del mercatino di prodotti detenuti, Vale la pena
2017 | 1 ottobre

Domenica 1 ottobre 2017, in occasione della prima domenica, della Fiera Tartufo, si tiene, come ogni anno dal 2011, Vale la pena, mercatino di prodotti di economia carceraria dal titolo "Produzioni Ristrette". Le iniziative interesseranno i mesi di ottobre, novembre e dicembre con molti eventi che quest'anno sono dedicati al tema del lavoro interno ed esterno al carcere. Per l'occasione verrà presentato il vino prodotto con l'uva coltivata presso l'istituto Montalto con l'aiuto di otto detenuti di Alba e Fossano, nei mesi di marzo e aprile, impegnati presso il vigneto. È prevista l'attivazione di un corso di formazione interno per altri detenuti nel 2018. Giovanni Bertello è l'agronomo che segue il progetto dal 2006 che prevede l'utilizzo di uva Barbera, Moscato e dolcetto. Il progetto è reso possibile dal gruppo di educatori e dall'impegno dei due garanti delle persone detenute, l'onorevole Bruno Mellano regionale e Alessandro Prandi di Alba. Il mercato si tiene in Piazza Elvio Pertinace, dalle ore 9 fine alle 18. Hanno contribuito all'organizzazione dell'evento: la Compagnia di Iniziative Sociali – CIS l’associazione di volontariato penitenziario Arcobaleno, la Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo in collaborazione con la Città di Alba, i Garanti regionale e comunale delle persone private della libertà personale, la Casa di Reclusione “Giuseppe Montalto” di Alba, l’Ente Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba, il Mercato della Terra “Italo Seletto Onlus” di Alba e la Consulta comunale del Volontariato, l'Istituto di Stato “Umberto I°” di Alba e Syngenta, gruppo mondiale che si occupa di agribusiness e sostiene il progetto di coltivazione delle uve presso il carcere di Alba.

5278

Legionella ad Alba. La direttrice assolta ma il carcere ancora chiuso
2017 | 3 luglio

10680

La politica assicura la riapertura del carcere di Alba entro fine 2017
2016 | 15 luglio

10449

Chiusura del carcere di Alba per emergenza sanitaria
2016 | 23 giugno

Il carcere di Alba è chiuso dal gennaio 2016 a causa di un’epidemia di legionellosi. Il 23 giugno 2016 il deputato Pd Mino Taricco propone una interrogazione parlamentare per chiarire la situazione del carcere. L'epidemia ha causato il ricovero di alcuni detenuti e per ovviare alla diffusione del contagio oltre 120 detenuti sono stati trasferiti in altre carceri.

9890

Alba: il Sindaco Maurizio Marello insieme ad assessori e consiglieri al mercatino “Valelapena”
2015 | 5 ottobre

9838

Nel carcere di Alba parte la seconda edizione del progetto Pet Therapy
2015 | 11 marzo

Mercoledì 11 marzo 2015 nel carcere di Alba l'Associazione Recuperiamoli in collaborazione con l'Associazione Vita Onlus di Milano avvia la seconda edizione del progetto laboratorio di Pet Therapy che coinvolge 12 detenuti. Docente del corso sarà Marco Fontanone tecnico dell'Associazione recuperiamoli. Si tratta della seconda edizione. I cani impiegati sono Cari, Doris, Anya, Maya, Simba e Penelope tutti provenienti dal canile e da situazioni di recupero comportamentale.

5469

Valelapena. Progetto nel carcere di Alba
2014 | 28 novembre

28 novembre 2014 si presenta presso la Casa di Reclusione Giuseppe Montaldo il carcere di Alba il libro fotografico "Vale la pena. Storia di riscatto dal carcere di Alba." Realizzatori il fotografo Armando Rotoletti e il giornalista Luigi dell'Olio. l'idea parte dall'autunno del 2009 quando Giovanni Bertello Insegnante Tecnico agronomo che lavora nel carcere di Alba chiede al manager di Syngenta Paolo Lambertini di aiutarlo nella realizzazione di un progetto che prevede la produzione di vino con uve coltivate all'interno del carcere di Alba. Nasce così il progetto che coinvolge 15 detenuti l'anno che conseguono il titolo di operatore agricolo per coltivare la vite di tipo Nebbiolo nera, l'Istituto enologico di Alba provvede alla vinificazione e si producono 1400 bottiglie l'anno. Progetto di grande valenza oltre che produttiva anche umana è formativa. Partecipano al progetto di Istituto enologico Umberto I di Alba che vinifica la produzione, la Fondazione Casa di Carità Arti e Mestieri Onlus, ente formatore, il Gruppo Operativo locale è composto da amministrazione penitenziaria enti locali e servizi sociali e sanitari, coordinamento del Comune di Alba e di Bra.

6227

Alunni del Grinzane Cavour in visita all'istituto penitenziario di Alba
2014 | 10 giugno

Il legame tra l'Istituto Umberto Primo e il carcere di Alba è stretto in relazione anche alle attività di vitivinicoltura che si operano tra le due strutture. Per stringere ulteriormente questi contatti umani e formativi il 10 giugno 2014 alcuni allievi delle classe quinta e quinta B nella sezione associata di Grinzane Cavour sono stati in visita al carcere di Alba per consegnare un dipinto ai detenuti raffigurante la Madonna del Santo Rosario di Pompei. Iniziativa portata avanti dal professor Bruno Morcaldi è finalizzata ad allestire un locale ad uso religioso. Si tratta di una copia dell'immagine Mariana che è venerata dal 1870.

5049

Vale la pena, il mercato dei prodotti carcerari
2013 | 6 ottobre

Domenica 6 ottobre 2013 in piazza Pertinace ad Alba si svolgerà Vale la pena! Un mercato di prodotti dal carcere e dai terreni confiscati alle mafie. L'iniziativa è promossa dal consorzio di cooperative sociali CIS compagnia di iniziative sociali di Alba in collaborazione con il Comune di Alba l'Ente Fiera Internazionale del Tartufo Bianco la condotta Slow Food Alba Langhe Roero e Libera associazioni. Contributo della Cassa di Risparmio di Cuneo. Saranno in vendita i prodotti di molte carceri italiane e il vino prodotto nel carcere di Alba.

3110

LEGGI ANCHE

OPERANO IN QUESTO CARCERE / C.R. di Alba,

Le informazioni circa progetti culturali, artistici, di istruzione e lavoro operati all'interno delle carceri italiane provengono dalla stampa nazionale e dagli uffici stampa delle organizzazioni titolari dei progetti. Le immagini delle carceri italiane provengono dalla stampa nazionale e non sono state realizzate in proprio