logo

LE CARCERI ITALIANE

Casa Circondariale di Varese

Carcere di Varese, Casa Circondariale dei Miogni

Scritto da: Marco Rabino

Pubblicato il: 08-03-2017

Via Felicita Morandi, 5 CAP 21100
Varese, Lombardia, Italia

1893

COME FARE


La storia

Edificio storicamente datato (il cui primo nucleo risale al 1893). Nel corso dei secoli vi sono stati interventi di ampliamento, di adeguamento strutturale e manutenzione straordinaria, ma mai una vera ristrutturazione globale per adeguarlo ai moderni criteri di edilizia penitenziaria. L'attuale complesso è stato dichiarato dismesso con D. M. 30/01/2001 previa costruzione di un nuovo istituto.

(dal sito Ministero della Giustizia)

Ministero della Giustizia

VARESE - Casa circondariale

Il sito

Nessun sito on line

Associazione Antigone

CASA CIRCONDARIALE DI VARESE

Wikipedia

Nessun contenuto su Wikipedia

News cultura, arte, teatro, lavoro


Parte la ristrutturazione del carcere di Varese
2016 | 30 luglio

Sabato 30 luglio 2016 annunciata la ristrutturazione del carcere dei Miogni di Varese. L'annuncio viene dal onorevole Maria Chiara Gadda in visita alla casa circondariale il 28 luglio 2016. Gli interventi previsti saranno il rifacimento del muro esterno soprattutto infrastrutture all'interno delle celle. Queste non hanno bagni nel loro interno e le docce sono in comune ma non possiedono acqua calda. Anche le aree di ricreazione dovranno rientrare nell'intervento di ristrutturazione e di ampliamento. Al momento la popolazione detenuta nel carcere di Varese è di 74 detenuti con il 60% di italiani. Collaborazione da parte dei detenuti per piccoli interventi tipo decorazione delle infrastrutture e piccola ristrutturazione tutte occasioni di reinserimento sociale.

9671

I ragazzi dell'oratorio di Lavena Ponte Tresa visitano i carcerati di Varese
2016 | 28 maggio

La colletta per la dignità del carcerato è un progetto dei ragazzi dell'oratorio di Lavena Ponte Tresa. Sabato 28 maggio 2016 il gruppo compagnia dei guerrieri della luce che prende il nome dal manuale di Paulo Coelho oltre a realizzare una colletta alimentare e altre iniziative caritatevoli visiteranno i carcerati. Guidati da don Giuseppe Pelagatta che ha cappellano del carcere di Varese, cercheranno di offrire un contributo per migliorare la vita dei detenuti. Oltre al sovraffollamento in carcere manca tutto anche i generi di prima necessità quali quelli igienici e saranno proprio i ragazzi che li procureranno attraverso il loro progetto. Saranno presenti sabato 28 maggio dalle 14:30 presso dei centri commerciali per raccogliere questi beni da consegnare in carcere.

10342

Giornalisti e detenuti a confronto nel carcere di Varese
2016 | 14 maggio

14 maggio 2016. Alcuni giornalisti di testate della provincia delle città di Varese incontrano un gruppo di detenuti del carcere della città. Accompagnati da volontarie che si occupano dell'abbigliamento e delle funzioni religiose i professionisti avvieranno un confronto con i ragazzi per offrire loro la possibilità di replica rispetto agli articoli pubblicati. In generale si è parlato della figura del giornalista e del ruolo che ricopre socialmente chi racconta i fatti e gli eventi della città.

10178

Expo 2015. Il padiglione Miogni dei detenuti del carcere di Varese
2015 | 20 luglio

20 luglio 2015. Progetto Expo 2015 per i detenuti del carcere di Varese. Il padiglione virtuale si chiama Padiglione Miogni è l'argomento principale e nutrire il pianeta carcere, energia per la vita sospesa. L'idea è nata all'interno della redazione del giornale del carcere 9m2 news redatto da un gruppo di detenuti. Grande sfida visto che in carcere virgola nelle celle, la possibilità di cucinare è praticamente vicina a zero se si considera l'unica dotazione che è un fornelletto a gas. Anche in questa situazione però c'è stato spazio per cucina etnica e cucina minimale nello spazio detentivo.

6215

Banda a mano libera, detenuti in azione, Concorso letterario Marina incerti
2013 | 1 giugno

L'associazione "A briglia sciolta" conduce da tempo un laboratorio per il racconto in poesia prosata e prosa poetica all'interno della Casa Circondariale di Varese. I detenuti che in questi 9 anni hanno frequentato il laboratorio hanno avuto la possibilità di vedere riconosciuto il loro componi mento da una giuria di qualità presieduta da Milo De Angelis. Sabato 1 giugno 2013 Ombretta Diaferia la responsabile del laboratorio modulo di poesia, ha ritirato il premio presso l'IIS Pasolini di MilanoLuigi Cannillo che da 24 edizione presenta il premio ha commentato il riconoscimento al componimento poetico collettivo di Oreste Omodei e Riccardo Scolari per la sezione poesia invece per la sezione prosa la vittoria è stata per Nicoletta Vallorani. Ombretta Diaferia la responsabile del modulo poesia racconta che il componimento non è ancora stato redatto in fase definitiva ma la scelta di farlo con correre e stata determinata dal fatto che ormai erano state fissate le linee principali del testo.Il tema di questo componimento è stato: lo spostarsi dalla complicità alla collaborazione. Inoltre non si è trattato di un semplice componimento scritto secondo i dettami della scrittura poetica ma Oreste e Riccardo, i due detenuti che hanno seguito il laboratorio e hanno scritto il testo, si sono impegnati in ricerca ritmica sonora e nella descrizione divisioni di immagini ed i ricordi utilizzando la scrittura collaborativa e non chiusi nella propria individualità creativa. All'interno della Casa Circondariale di Varese, favorito dal direttore gianfranco Mongelli e dalla responsabile dell'area trattamentale maría Mongiello si è avviato un altro progetto, "Banda a mano libera" per un gruppo di distretti che lavorano con la parola. Banda a mano libera, detenuti in azione è il titolo di una pubblicazione che dal 2009, data nella quale è apparso il primo volume, raccoglie i lavori di persone corsi di scrittura dei lavori di pittura e di fotografia in questo periodo è in fase di realizzazione. Il secondo volume raccoglie tutti i lavori dei detenuti ristretti dal 2009 al 2013. Alcuni di questi componimenti sono già stati pubblicati nella raccolta Carovana dei versi. Poesia in azione 2010 2011 2012 che verrà presentata domenica 9 giugno in via Dante a Milano alle ore 14 questo tipo di progetto ha una finalità etica e di ritorno alla legalità deve permettere al detenuto di utilizzare tutte le forme di espressione per migliorare la comunicazione con gli altri e ristabilire un percorso di auto coscienza e di recupero della legalità.

2809

LEGGI ANCHE

OPERANO IN QUESTO CARCERE / C.C. di Varese,

Le informazioni circa progetti culturali, artistici, di istruzione e lavoro operati all'interno delle carceri italiane provengono dalla stampa nazionale e dagli uffici stampa delle organizzazioni titolari dei progetti. Le immagini delle carceri italiane provengono dalla stampa nazionale e non sono state realizzate in proprio