logo

LE CARCERI ITALIANE

Carcere di Brescia Verziano, Casa di Reclusione

Scritto da: Marco Rabino

Pubblicato il: 19-03-2017

Via Flero, 157 CAP 25157
Brescia, Lombardia, Italia

1986

COME FARE


La storia

L’istituto, progettato per essere un carcere minorile, è stato consegnato nel 1986.

(Osservatorio Antigone on line)

Ministero della Giustizia

BRESCIA Verziano - Casa di reclusione

Il sito

Nessun sito online

Associazione Antigone

Casa di Reclusione di BRESCIA

Wikipedia

Nessun contenuto su Wikipedia 

News cultura, arte, teatro, lavoro


Otto detenuti in pena alternativa percorreranno il Santiago de Compostela
2017 | 13 ottobre

Il 13 ottobre 2017 8 detenuti partiranno per il percorso verso Santiago de Compostela. Il progetto è attivo da anni , in Europa, e ha rivelato che il camminare aiuta molto il processo di riabilitazione. Cooperativa sociale Fraternità Impronta di Ospitaletto, in provincia di Brescia, ha selezionato un gruppo di ragazzi tra i 17 e i 19 anni che hanno commesso reati anche gravi e attualmente sono sottoposti a detenzione.

2490

Lezioni di danza per i detenuti a Verziano
2017 | 21 settembre

10735

Integrazione: Brescia, tornano nel carcere di Verziano le lezioni di danza
2017 | 20 settembre

5618

Il centro Islamico offre un pranzo alla comunità in carcere
2017 | 27 agosto

10822

Nuovo carcere a Brescia
2017 | 29 maggio

10606

Estate ragazzi con i papa detenuti al carcere di Brescia
2017 | aprile

Aprile 2017. I detenuti della casa di reclusione di Verziano propongono un campo estivo, per i figli dei reclusi, da allestire negli spazi verdi del carcere, al fine di permettere ai genitori di seguire i figli anche nello svolgimento dei compiti estivi. Titolare del progetto è Luisa Ravagnani, garante dei detenuti del Comune di Brescia. Ha riferito di questo e della situazione del carcere alla commissione sanità e servizi alla persona del Consiglio comunale di Brescia. Un carcere che ha fatto molto per alleviare la condizione di disagio degli ospiti a causa del grave tasso di sovraffollamento. Sono presenti nel carcere di Brescia Verziano laboratori di abbigliamento e di cialde per caffè e progetti sperimentali che prevedono la formazione dei detenuti su argomenti proposti dalle nazioni di origine, nelle quali potranno, una volta libero, tornare per poter trovare lavoro. Per ovviare a pericolose derive religiose la direzione ha voluto una collaborazione con il Centro culturale islamico di Brescia.

10033

La causa e il caso della compagnia Lyria
2016 | 27 maggio

27 maggio 2016. La compagnia Lyria di Brescia va in scena con La causa e il caso al Teatro Sociale di Brescia. La compagnia Lyria ha cominciato a collaborare con il carcere di Brescia ad un progetto nel 2011 intitolato Senti_menti libere. In seguito è nato il Progetto Verziano, un laboratorio, nel quale sono ospitati detenuti della sezione maschile e femminile insieme a studenti e cittadini liberi.

10103

Cattolici, valdesi e musulmani uniti perché finisca la guerra in Siria
2016 | 4 maggio

Il carcere di Brescia Verziano ha organizzato una marcia interreligiosa per la pace. La marcia è partita dal piazzale della chiesa di Fornaci il 4 maggio 2016. Insieme al carcere di Brescia Verziano hanno organizzato la manifestazione la Commissione diocesana giustizia e pace, la Commissione per il dialogo interreligioso, le chiese ortodosse e valdese e il centro islamico di via Corsica. Alla marcia hanno partecipato circa 500 persone di ogni nazionalità e fedi religiose. La camminata è arrivata fino al carcere di Brescia Verziano dove li ha accolti la direttrice la dottoressa Paola Lucrezi. Don Mario Benedini ha organizzato un momento di preghiera all'arrivo. Hanno partecipato alla marcia anche Anne Zell,pastore della Chiesa Valdese e l'Imam della moschea.

10084

Vivivittà 2016 nel carcere di Verziano
2016 | 9 aprile

Vivicittà nel carcere di Brescia Verziano. 9 aprile 2016. La corsa organizzata per celebrare l'appuntamento della Uisp Vivicittà ha visto partecipare 300 alunni di 7 istituti superiori di Brescia e cento detenuti del carcere di Verziano. Hanno corso tutti insieme in un circuito allestito nel campo sportivo e carcere. È la ventunesima edizione di Vivicittà porte aperte.

5523

Si gira un film nel carcere di Verziano
2016 | 7 febbraio

Notizia del 7 febbraio 2016 verrà allestito un set cinematografico nel carcere di Verziano. Gli attori reciteranno party dedicati ai detenuti che saranno anche partecipi delle fase di montaggio. Il progetto è del regista di Genova Nicola Di Francescantonio. Lungometraggio si intitola Gina e le riprese inizieranno a fine febbraio 2016. Saranno 5 settimane di riprese all'interno del carcere. Gina non è il nome di una donna è l'acronimo di Gente interrotta nuovamente attiva. L'intento è quello di realizzare una formazione per 40 detenuti uomini e donne. Gli attori che parteciperanno saranno Dario D'Ambrosio, Luca Lionello, Alessandra Celi e Sara Bertelà. L'idea iniziale era quella di creare un corso di formazione ma, in seguito, è nato il progetto di realizzare un film vero e proprio coinvolgendo i detenuti nelle fase di post-produzione.

7485

Viva Vittoria. Contro la violenza alla donne aiuti dal carcere
2015 | 5 dicembre

Viva Vittoria è una iniziativa del comune di Brescia che ha come finalità quella di sensibilizzare l'opinione pubblica rispetto al tema della violenza sulle donne. Grazie all'opera della volontaria Patrizia Fratus è stato possibile condividere l'iniziativa anche all'interno del carcere di Brescia Verziano.

9470

Serata contro le mafie nel carcere di Verziano
2015 | 2 dicembre

Il 2 dicembre 2015 nel carcere di Verziano si terrà una serata contro le mafie con la partecipazione delle detenute che prepareranno una cena utilizzando i prodotti di Libera e del loro orto interno chiamato Orto libero. Alle 18:00 del 2 dicembre 2015 presenterà il suo libro Margherita Asta dedicato alla memoria della madre e dei fratelli Giuseppe e Salvatore uccisi nella strage di mafia di Pizzolungo il 2 aprile 1985. Il libro si intitola Sola con te in un futuro aprile. Alle 19:30 la cena dei prodotti Libera Terra e verdure del progetto orto libero. Collaborazione con l'Istituto Alberghiero CFP Canossa. È anche possibile vedere una mostra fotografica intitolata Il profumo della libertà con le fotografie di Marzia Bonera. Porto libero è un’iniziativa del Comune di Brescia insieme al carcere di Verziano. Il progetto è sostenuto da libera ed è destinato a coinvolgere i detenuti che attualmente sono 20 uomini e donne. Nell'orto si coltivano ortaggi e frutta per il consumo interno. La serata del 2 dicembre e un modo per raccogliere fondi a sostegno di questa iniziativa.

9578

Diritti in carcere, Brescia fa scuola
2015 | 31 ottobre

Importante riconoscimento per l'associazione Carcere e territorio di Brescia. Titolare è il dottor Giancarlo Zappa che ha promosso l'attività a partire dal 1997. L'associazione è impegnata nel reinserimento di persone in esecuzione penale. Il riconoscimento e la qualifica di Special Consultative Status presso il Consiglio economico sociale e EcoSoc delle Nazioni Unite. 31 ottobre 2015

9720

Carcere e affettività. Se ne parla nel carcere di Brescia
2015 | 6 maggio

Nel carcere di Brescia Verziano in collaborazione con Volca e Centro Territoriale Permanente per l'Educazione degli Adulti di Brescia presenta “Quando il cuore chiede di essere sprigionato” riflessioni sul tema carcere e affettività.

5882

Il canto del ritorno. Spettacolo nel carcere di Verziano
2014 | 4, 11 giugno

Frutto di un laboratorio teatrale svolto da SpazioLyria presso la Casa di reclusione di Flero Verziano, lo spettacolo "Il canto del ritorno" si terrà presso il carcere di Verziano, alle ore 21 il 4 giugno e 11 giugno 2014.

4038

Le sculture dei detenuti della Casa di Reclusione di Verziano
2014 | 1 marzo

Manifestazione artistica organizzata da Associazione artisti bresciani insieme all'Accademia SANTA GIULIA e al carcere di Verziano di Brescia. La mostra si intitola assenze e saranno esibite le opere realizzate all'interno del carcere da alcuni detenuti. Inaugurazione 1 marzo 2014 alle ore 19:00 presso la Sala dei Santi Filippo e Giacomo di via battaglie 61 a Brescia. Le sculture sono 15 in un marmo e terracotta e raccontano le aspettative e gli stati d'animo dei detenuti che le hanno realizzate.

3529

Festival di teatro sociale
2013 | 24 maggio

24 maggio 2013 si apre il Festival dedicato alle esperienze di teatro sociale. Si parla di teatro e carcere. La presentazione e di Francesca Paola Lucrezi la direttrice del carcere di Brescia Verziano. Sarà presente Anna Garda educatrice e Giulia innocenti Malini docente universitaria di storia del teatro con Fausto Lazzari il direttore del festival stesse. Alle 10:15 si terrà lo spettacolo realizzato con i detenuti nel carcere di Verziano uomini e donne. Il laboratorio è stato condotto insieme al Centro Universitario Teatrale dell'Università di Brescia.

2740

Un concerto nel carcere di Verziano
2013 | 9 maggio

Concerto nel carcere di Verziano a Brescia. Reclusi ma non esclusi è il titolo del concerto nel quale si esibiranno la Baby band e The beat Brothers trio. Saranno presenti anche un gruppo di cittadini che potranno assistere allo spettacolo insieme ai detenuti. di manifestazioni musicali nel carcere di Verziano ce ne sono altre come il laboratorio di chitarra classica che conduce il maestro Flaminio Valseriati.

2588

Una mostra nel carcere di Verziano
2012 | 15 dicembre

La mostra al carcere di Verziano dicembre 2012 - Foto di Mino RenicaAll'interno del carcere di Verziano è stata inaugurata una mostra di sculture dal titolo “L'istinto segreto dell'anima”. Le opere sono state realizzate dai detenuti delle diverse sezioni dell'Istituto che hanno frequentato i corsi del maestro Agostino Ghilardi, docente in Santa Giulia, e degli studenti dell'accademia. Durante l'inaugurazione sono stati ospitati circa cento visitatori esterni. A presentare l'evento è stata Francesca Paola Lucrezi che dirige il carcere di Verziano e Riccardo Romagnoli, direttore dell'istituto di via Tommaseo. L’iniziativa è promossa dall’istituto di via Tommaseo e dall’associazione Carcere e Territorio. La mostra ha ottenuto il patrocinio del Comune. Le opere esposte dimostrano quanto può essere accolto favorevolmente dalle persone detenute un progetto culturale, che non porti necessariamente un contributo economico al partecipante. In situazioni di costrizione la possibilità di potersi esprimere n modo personale e con una resa concreta del lavoro prodotto è sicuramente un beneficio sulla strada della riconciliazione con la legalità. Quando poi, l'amministrazione del carcere si dimostra particolarmente illuminata e permette preziosissimi scambi con la società civile, come nel caso della mostra, il vantaggio è ancora maggiore, permettendo al detenuto di mostrare la positività del suo percorso ad un'opinione pubblica interessata. Guarda il servizio fotografico di Mino Renica a questo indirizzo 

2589

LEGGI ANCHE

OPERANO IN QUESTO CARCERE / C.R. di Brescia Verziano,

Le informazioni circa progetti culturali, artistici, di istruzione e lavoro operati all'interno delle carceri italiane provengono dalla stampa nazionale e dagli uffici stampa delle organizzazioni titolari dei progetti. Le immagini delle carceri italiane provengono dalla stampa nazionale e non sono state realizzate in proprio