logo

LE CARCERI ITALIANE

Casa Circondariale di Massa Marittima

Carcere di Massa Marittima, Casa Circondariale

Scritto da: Marco Rabino

Pubblicato il: 02-04-2017

Viale Martiri della Noccioletta - Località Camilletta CAP 58024
Massa Marittima, Toscana, Italia

2001

COME FARE


La storia

La Casa Circondariale è stata aperta ad ottobre 2001 come struttura a custodia attenuata.

(dal sito Ministero della Giustizia

Ministero della Giustizia

MASSA MARITTIMA - Casa circondariale

Il sito

Nessun sito online

Associazione Antigone

Casa Circondariale di Massa Marittima

casa circondariale maschile a trattamento avanzato

Wikipedia

Nessun contenuto su Wikipedia

News cultura, arte, teatro, lavoro


Blu d'oltremare scuro. La mostra nel carcere di Massa Marittima
2017 | 4 - 17 ottobre

2482

Il cantico dei cantici, teatro a Massa Marittima
2017 | 3 settembre

10808

Un protocollo per la raccolta differenziata dei detenuti
2017 | 31 luglio

10851

Concerto di giovani studenti nel carcere di Massa Marittima
2016 | 11 aprile

Gli alunni della scuola media istituto comprensivo Follonica 1 classe III A, ad indirizzo musicale e III B si sono esibiti nel carcere di Massa Marittima.

9409

Gusto e libertà, gastronomia nel carcere di Massa Marittima
2016 | 1 aprile

Venerdì 1 aprile alle ore 16:30 appuntamento nel carcere di Massa Marittima con il progetto gastronomico culturale Gusto e libertà. Organizzazione di Slow Food Monteregio per i detenuti del carcere. L'evento si chiama Pesce d'aprile in carcere e celebra il decennale di Gusto e libertà in carcere.

9136

Il laboratorio teatrale dell’istituto penitenziario di Massa Marittima torna ad esibirsi domani
2015 | 22 ottobre

9759

Per Amore della Musica e della Solidarietà, spettacolo musicale alla Casa Circondariale di Massa Marittima
2015 | 1 ottobre

9852

Musica in carcere a Massa Marittima
2015 | 20 settembre - 3, 8 ottobre

Eventi musicali nel carcere di Massa Marittima.

6375

Poesia e musica nel carcere di Massa
2015 | 20 febbraio

Un' occasione di incontro tra giovani musicisti e detenuti allo scopo di aprire un dialogo tra due realtà.

5352

Gusto è libertà. Taste of Freedom di Slow Food condotta del Monteregio
2015 | 16 gennaio

Venerdì 16 gennaio 2015 alle ore 16:00 appuntamento nel carcere di Massa Marittima con la 64esima edizione del il laboratorio Gusto è libertà/Taste of Freedom. Organizza Slow Food condotta del Monteregio. L'evento è patrocinato dal Dipartimento di amministrazione penitenziaria.

3877

Nel carcere di Massa i detenuti rieducano i cani randagi
2014 | 16 maggio

Con il nome di Convivo sociale è nato un progetto che vede la collaborazione tra il carcere di Massa e il canile di Montepepe. L'iniziativa è stata presentata il 16 maggio 2014 nel pomeriggio presso il carcere. Convivo sociale è attivo ormai da tre mesi e finirà, almeno nella sua prima parte, a fine maggio per poi riprendere a settembre. Coinvolge 15 detenuti per due ore al giorno ogni venerdì e 5 cani meticci che si incontrano quattro volte al mese per familiarizzare. I detenuti si prendono cura dei cani e imparano da loro ad occuparsi di una essere docile e ubbidiente e a relazionarsi con esso nel migliore dei modi.

3798

Lo scrittore Sacha Naspini incontra i detenuti del carcere di Massa Marittima
2014 | 14 maggio

Nell'ambito della Settimana della letteratura in carcere, nella Casa Circondariale di Massa Marittima, mercoledì 14 maggio 2014 lo scrittore Sacha Naspini ha incontrato i detenuti dialogando sul tema dal titolo "Come si costruisce un romanzo storico: le vicende di Giovanni delle Bande Nere".

3770

Gli studenti dell’Istituto Comprensivo Follonica in visita nel carcere di Massa Marittima
2014 | 27 gennaio

"L’arte dentro l’arte" è un progetto che ha portato gli studenti della sezione musicale dell'Istituto Comprensivo Follonica a visitare la mostra archeologica  allestita all'interno della Casa Circondariale di Massa Marittima il 27 febbraio 2014. Al termine della visita gli studenti si esibiranno in un concerto guidato dai professori. Promuovono e sostengono l'iniziativa il Ministero della Giustizia in collaborazione con il Ministero dei Beni Culturali e il Comune di Massa Marittima.

3501

L'arte dentro, dentro l'arte. Etruschi a Santa Teresa di Gavorrano
2014 | 27 febbraio

"L'arte dentro, dentro l'arte. Etruschi a Santa Teresa di Gavorrano" è un progetto che ha portato gli studenti della sezione musicale dell'Istituto Comprensivo Follonica a visitare la mostra archeologica  allestita all'interno della Casa Circondariale di Massa Marittima il 27 febbraio 2014. Al termine della visita gli studenti si esibiranno in un concerto guidato dai professori. Promuovono e sostengono l'iniziativa il Ministero della Giustizia in collaborazione con il Ministero dei Beni Culturali e il Comune di Massa Marittima.

10323

Nel carcere di Massa marittima una mostra sugli Etruschi
2014 | 15 gennaio

Il 15 ottobre 2013 si è inaugurata la mostra L'arte dentro, dentro l'arte. Etruschi a Santa Teresa di Gavorrano. La sede nel quale è allestita la mostra è la casa circondariale di Massa Marittima. Sono stati esposti alcuni reperti archeologici che sono stati trovati a Santa Teresa, un sito etrusco, nel territorio di Gavorrano. La mostra è stata visitabile, ogni sabato, dal 26 ottobre 2013 al 15 gennaio 2014.

3135

Il 15 ottobre 2013 si è inaugurata la mostra L'arte dentro
2013 | 15 ottobre

Il 15 ottobre 2013 si è inaugurata la mostra L'arte dentro, dentro l'arte. Etruschi a Santa Teresa di Gavorrano. La sede nel quale è allestita la mostra è la casa circondariale di Massa Marittima. Sono stati esposti alcuni reperti archeologici che sono stati trovati a Santa Teresa, un sito etrusco, nel territorio di Gavorrano. La mostra è stata visitabile, ogni sabato, dal 26 ottobre 2013 al 15 gennaio 2014.

3943

LEGGI ANCHE

OPERANO IN QUESTO CARCERE / C.C. di Massa Marittima,

Le informazioni circa progetti culturali, artistici, di istruzione e lavoro operati all'interno delle carceri italiane provengono dalla stampa nazionale e dagli uffici stampa delle organizzazioni titolari dei progetti. Le immagini delle carceri italiane provengono dalla stampa nazionale e non sono state realizzate in proprio