logo

LE CARCERI ITALIANE

Casa di Reclusione di Ancona Montacuto

Carcere di Ancona, Casa Circondariale e Casa di Reclusione di Montacuto

Scritto da: Marco Rabino

Pubblicato il: 04-05-2016

Via Montecavallo, 73/a CAP 60100
Ancona, Marche, Italia

2006

COME FARE


La storia

La casa di reclusione Barcaglione è nata da un progetto degli anni ‘80. L’istituto è stato ultimato nel 2002 ed infine inaugurato nel 2006.

(Osservatorio Antigone on line)

Ministero della Giustizia

ANCONA Barcaglione - Casa di reclusione

Il sito

Nessun sito online

Associazione Antigone

CASA DI RECLUSIONE DI ANCONA-BARCAGLIONE

Wikipedia

Nessun contenuto su Wikipedia

News cultura, arte, teatro, lavoro


Adriatico Mediterraneo Festival nel carcere di Montacuto ad Ancona
2017 | 27 ottobre

Adriatico Mediterraneo Festival ha organizzato due incontri, il 27 ottobre 2017, per parlare di radicalizzazione. Uno di questi incontri ha come sede il carcere di Montacuto di Ancona a cura del Garante per i diritti delle Marche. Durante l'incontro è prevista la proiezione del film “Nuddu” che è stato realizzato nel carcere di Favignana. Il film è nato da un laboratorio teatrale per il recupero dei detenuti condotto dalla regista Stefania Orsola Garello, attrice. Mohammed Khalid Rhazzali, docente di sociologia Università di Padova e autore del saggio “L’Islam in carcere” dialoga con la regista.

2359

Ancona porta la poesia al Salone Internazionale del libro di Torino 2017
2017 | 5 giugno

10580

Oltre le strutture e il pregiudizio
2016 | 04 luglio

10470

Ancona, giochi e area verde in carcere a Montacuto
2016 | 10 giugno

11 giugno 2016. Nel carcere di Montacuto sono state realizzate delle infrastrutture per rendere migliore la sala d'attesa dove sostano i bambini in visita i loro genitori detenuti. Sono stati aggiunti una nuova area verde e dei nuovi giochi: uno scivolo, 3 tavoli da picnic per gli adulti e una casetta con i tavolini per i bambini donati dall'associazione Soroptimist International. I dipinti che decorano le pareti e gli arredi per le aree sono stati installati dai detenuti che hanno pensato anche ai gli animali che verranno in visita i loro padroni. Questo miglioramento è stato voluto dalla diretttice Santa Lebboroni che considera sfera affettiva di un detenuto come un importante della trattamento della pena. L'area verde è stata realizzata dall'Associazione di Ancona per il recupero delle tossicodipendenze Fedecostante.

3908

I lavori di pubblica utilità come alternativa al carcere, l’Anci Marche firma il protocollo
2016 | 29 gennaio

Il carcere rischia di essere un’esperienza brutalizzante che non solo acuisce le problematiche di chi è stato costretto a viverla, ma diviene fonte di pregiudizi che ostacolano e rallentano il ritorno alla vita normale degli ex detenuti.

8979

I detenuti leggono le «Fiabe in libertà»
2015 | 28 ottobre

I detenuti del carcere di Montacuto di Ancona hanno partecipato ad un progetto multimediale per la realizzazione di un audiolibro scritto, musicato e realizzato da loro intitolato Fiabe in libertà. Promotrice del iniziativa è stata l'Associazione radio incredibile che ha collaborato con l'area educativa del carcere e tutto il personale guidato dalla direttrice Santa Lebboroni. Le favole contenute nel testo sono 5 e raccontano di principesse ed eroi a bambini tra i 6 ai 10 anni potranno ascoltarerle e guardarle in un volume con immagini disegnate. Il ricavato delle vendite finanziare la seconda edizione del progetto. Il finanziamento iniziale è stato realizzato dalla Fondazione Cariverona nell'ambito del progetto Esodo che si occupa di percorsi giudiziari di inclusione socio-lavorativa per detenuti ed ex detenuti o persone in detenzione alternativa. Oltre a Radio incredibile tra i promotori dell'iniziativa vi è Hacca edizioni. Il training per realizzare il progetto è stato cura de Laboratorio minimo teatro che ha fornito gli strumenti per realizzare le storie e costruire i personaggi. La post produzione e la registrazione audio è stata curata da Musicandia studio Patrizia Principi.

9733

Paolo Pennacchione, lo scrittore che vive in carcere
2013 | 19 ottobre

Sabato 19 ottobre 2013 alle ore 18 nella sala consiliare del Municipio, in Piazza della Libertà la presentazione sarà dedicata al libro Solo soldi assicurati Paolo Pennacchione detenuto nel carcere di Ancona Montacuto e vincitore della sezione ‘scrittura’ del concorso letterario ‘Racconti di città’ organizzato dall’Aib – Associazione italiana biblioteche. L'evento è l'ultimo appuntamento della rassegna “Libri in comune” organizzata da Lucilio Santoni e patrocinata dall’amministrazione. Nel suo libro Paolo Pennacchione racconta della sua esperienza che lo ha portato dietro le sbarre e, per questo non potrà presenziare alla presentazione. All'interno del carcere lo scrittore si occupa della biblioteca ed è stato uno dei fondatori ed è redattore del periodico carcerario ‘Fuori riga’.

3148

LEGGI ANCHE

OPERANO IN QUESTO CARCERE / C.C. di Ancona Montacuto,

Le informazioni circa progetti culturali, artistici, di istruzione e lavoro operati all'interno delle carceri italiane provengono dalla stampa nazionale e dagli uffici stampa delle organizzazioni titolari dei progetti. Le immagini delle carceri italiane provengono dalla stampa nazionale e non sono state realizzate in proprio