logo

LE CARCERI ITALIANE

Casa Circondariale di Ascoli Piceno - Marino del Tronto

Carcere di Ascoli Piceno, Casa Circondariale e Casa di Reclusione di Marino del Tronto

Scritto da: Marco Rabino

Pubblicato il: 09-04-2017

Via Meli, 218 CAP 63100
Ascoli Piceno, Marche, Italia

1981

COME FARE


La storia

l'Istituto è stato aperto nel mese di giugno del 1980. Nasce come Istituto di massima sicurezza.

(dal sito Ministero della Giustizia)

La costruzione risale agli anni ’70 ed il carcere è stato aperto nel 1981.

(Osservatorio Antigone on line)

Ministero della Giustizia

ASCOLI PICENO - Casa circondariale

Il sito

Nessun sito online

Associazione Antigone

Casa Circondariale di MARINO DEL TRONTO (Ascoli Piceno)

Wikipedia

Nessun contenuto su Wikipedia

News cultura, arte, teatro, lavoro


Laboratorio di scrittura nel carcere di Marino del Tronto
2017 | 10 ottobre

2432

Il bambino e la farfalla, favole dal carcere
2017 | 9 settembre

10791

Arlecchino servitore di due padroni dal carcere di Ascoli Piceno
2016 | 24 maggio

Allestito il 25 maggio 2016, nel carcere di Marino del Trontok, ‘Arlecchino servitore di due padroni‘, lavoro teatrale della compagnia di Senigallia Cantina Rablé, scritto e diretto da Carlo Boso. La produzione è stata curata dal Centro Teatrale Senigalliese e dal Comune di Senigallia in collaborazione con le carceri delle Marche. lo spettacolo è stata una iniziativa di David Anzalone, “Zanza”, il direttore artistico del CTS e attore lui stesso che ha impersonato Arlecchino. L’autore si occupa di legame tra comicità e diversità, trasformandolo in metodo pedagogico e ricerca artistica. Alla fine dello spettacolo si è tenuto un incontro tra i detenuti, gli attori e Carlo Boso, direttore dell’Académie Internationale Des Arts du Spectacle di Parigi e regista dello spettacolo. Soddisfazione della dirigente del carcere di Marino del Tronto, la dottoressa Lucia Di Feliciantonio.

3921

Ascoli, tributo ai Rolling Stones assieme ai detenuti al carcere di Marino
2015 | 21 novembre

9664

Le partite di calcio tra detenuti in carcere, con i figli a tifare in tribuna
2015 | 10 novembre

9681

Coloriamo il carcere. Andrea Tarli porta la sua street art dal carcere di Ascoli all'Europa
2015 | 7 settembre

Andrea Tarli è l'autore dell'opera “Libera” realizzata nel cortile interno della casa circondariale di Marino del Tronto.

6371

Nelle Marche Scuola e Carcere dialogano attraverso la arte e poesia
2015 | 6 luglio

La missione il progetto “Carcere e scuola”, attivo dal 2011 è quella di far conoscere alla cittadinanza la realtà della prigione andando oltre i muri per confrontarsi con i detenuti. Carcere e scuola è una iniziativa di Ombudsman e dall’Ufficio scolastico regionale con il Provveditorato dell’amministrazione penitenziaria, rivolto a studenti, insegnanti delle scuole della regione Marche, artisti e scrittori. La mattina del 6 luglio 2015 presso il Palazzo delle Marche, Italo Tanoni il Garante regionale delle persone detenute e Antonio Mastrovincenzo il presidente del Consiglio regionale insieme ai protagonisti del percorso formativo, hanno inaugurato due pannelli espositivi che descrivono le attività proposte in tre carceri della regione, Ancona-Montacuto, Ancona-Barcaglione e il carcere di Marino del Tronto-Ascoli Piceno. Il progetto permette di mettere in comunicazione il mondo carcerario e il mondo della scuola, attraverso la pratica artistica e la scrittura. Per l’anno scolastico 2013-2014 si è parlato di “Racconti autobiografici con uno strano filo conduttore: la scrittura e l’arte”. Hanno partecipato al progetto il Liceo classico “Perticari” di Senigallia, il liceo artistico “Mannucci” di Ancona e il liceo artistico “Licini” di Ascoli Piceno. Il percorso affrontato dai ragazzi delle ultime classi ha beneficiato di incontri con i detenuti e laboratori che hanno portato alla produzione di poesie e opere d’arte realizzate da studenti e detenuti, esposti nei due pannelli allestiti durante la manifestazione. Sono intervenuti: il dirigente scolastico del liceo Perticari Alfio Albani, il professore del liceo Mannucci Bruno Mangiaterra, Marco Mocchi, dirigente dei servizi sociali della Regione Marche, e Antonio Moscianese dell’Ufficio scolastico regionale.

5931

Il murales di Andrea Tarli nel carcere di Ascoli
2014 | 21 novembre

6372

Nelle carceri delle Marche un workshop per la produzione interna
2014 | 15 maggio

"Cultura in carcere: fucina delle opportunità"

è il titolo di un workshop

sui progetti culturali

avviati negli istituti penitenziari delle Marche,

con esposizione dei prodotti realizzati dai detenuti,

che si terrà giovedì 15 maggio dalle 9,30 alle 13,30

nella sala Consiliare del palazzo comunale Bongiovanni di Camerino.

La giornata, promossa da Comune di Camerino, Comunità Montana Ambito IV "Marca di Camerino", Ambito Territoriale Sociale 18, Provveditorato regionale dell'Amministrazione Penitenziaria, Regione Marche, Associazione Italiana Biblioteche sezione Marche, cooperativa CoopCulture, vuole essere dedicata a "liberare le idee rinchiuse".

L'evento presenterà le mostre, le esposizioni, le relazioni sulle opportunità culturali che si realizzano all'interno degli istituti penitenziari attraverso lettere, immagini, video e prodotti realizzati dalla popolazione detenuta. L'evento è aperto al pubblico, l'ingresso è libero

3720

La metamorfosi di Kafka messo in scena dai detenuti del carcere di Ascoli Piceno
2014 | 6 marzo

Spettacolo il 6 marzo 2014 alla chiesa di San Simone e Giuda di Ascoli Piceno, dal titolo La metamorfosi, tratto dal racconto di Kafka. Lo spettacolo è portato in scena dai detenuti attraverso una lettura scenica a quattro voci con un accompagnamento musicale. Sempre presso la stessa sede dal 15 marzo 2014 si potrà partecipare a incontri con protagonisti i detenuti del carcere di Ascoli Piceno su iniziativa della direzione del carcere in collaborazione con tutte le istituzioni del territorio. Importante partner è il premio letterario Teseo che ha promosso la pubblicazione di un libro di racconti intitolato I Vangeli del carcere. La giuria del Premio Letterario Teseo è presieduta, quest'anno, dal regista Giuseppe Piccioni.

3522

Shakespeare interpretato dai detenuti del carcere di Ascoli Piceno
2013 | 5 ottobre

3102

LEGGI ANCHE

OPERANO IN QUESTO CARCERE / C.C. di Ascoli Piceno,

Le informazioni circa progetti culturali, artistici, di istruzione e lavoro operati all'interno delle carceri italiane provengono dalla stampa nazionale e dagli uffici stampa delle organizzazioni titolari dei progetti. Le immagini delle carceri italiane provengono dalla stampa nazionale e non sono state realizzate in proprio