logo

LE CARCERI ITALIANE

Casa Circondariale di Terni

Carcere di Terni Casa Circondariale Sabbione

Scritto da: Marco Rabino

Pubblicato il: 10-04-2017

Strada delle Campore, 32 CAP 05100
Terni, Umbria, Italia

1992

COME FARE


La storia

L'istituto penitenziario è stato aperto nel 1992; si trova in zona periferica della città adaguatamente servita da mezzi pubblici di trasporto. E' circondato da terreno di circa quattro ettari, che include zone adibite a verde e zone agricole. In queste ultime si distinguono tre arboreti: un oliveto (che occupa la maggior parte della superficie) entrato pienamente nella fase di produzione, un noccioleto e un piccolo frutteto.

(dal sito Ministero della Giustizia)

Anno di costruzione: Aperto nel 1992, il carcere è situato nella zona periferica della città, ha sostituito il vecchio carcere situato in pieno centro.

(Osservatorio Antigone on line)

Ministero della Giustizia

TERNI - Casa circondariale

Il sito

Nessun contenuto online

Associazione Antigone

CASA CIRCONDARIALE DI TERNI

Wikipedia

Nessun contenuto su Wikipedia

News cultura, arte, teatro, lavoro


Concluso il primo ciclo di base per assistenti alla persona nel carcere di Terni
2017 | 18 ottobre

Nel carcere di Terni è terminato il primo coso di base sperimentale per detenuti assistenti alla persona. Il progetto è stato organizzato all'interno della Casa Circondariale e si caratterizza per essere un percorso di formazione unico in ambito carcerario. È dal 2015 che il Dipartimento di Amministràzione Penitenziaria considera possibili soluzioni per intervenire nei casi di persone in condizione di ridotta mobilità ospiti della carceri. La soluzione è quella di formare, internamente, detenuti in grado di fornire assistenza. Il progetto risponde alle richieste dell'articolo 3 della Convenzione ONU sui diritti delle persone disabili e alla sentenza della Corte Europea dei diritti dell'uomo. Il carcere di Terni, in collaborazione con l’Azienda Umbria 2 Servizio Formazione, ha organizzato la formazione guidata dalla dottoressa Morena Bellanca insieme al medico del carcere, il dottorAntonio Marozzo e il coordinatore infermieristico dott. David De Santis. Hanno partecipato la dr.ssa Sonia Biscontini, direttore del dipartimento delle Dipendenze e il dr. Angelo Trequattrini, responsabile del SPDC, Servizio psichiatrico di diagnosi e cura di Terni.

2413

Una nuova sala per bambini e papà con l'associazione Bambinisenzasbarre
2017 | 19 settembre

10743

Pensieri sparsi, in mostra dipinti e poesie dei detenti
2107 | 9 - 15 aprile

Dipinti disegni e poesie dei detenuti del carcere di Terni sono esposti in una mostra intitolata Pensieri sparsi. La mostra è stata organizzata all'interno del progetto Arte in carcere della Caritas diocesana e dell'Associazione di volontariato San Martino che con questo evento inizia una serie di manifestazioni per il XX anno di fondazione. Pensieri sparsi è allestita all'interno del Cenacolo di San Marco è visibile dal 9 al 15 aprile 2017. Presenta la mostra Nadia Agostini responsabile del settore carcere della Caritas diocesana che racconta come il laboratorio artistico, che da 15 anni attiva nel carcere di Terni, non offre solamente una occasione formativa e aggregativa ai detenuti ma anche la possibilità di esprimere la propria affettività e le proprie aspettative oltre alla esperienza detentiva.

5584

Terni, arriva il festival della Cultura: spazio al reinserimento sociale per i detenuti
2016 | 16 aprile

Giovedì 21 aprile 2016, nel pomeriggio, al Cesvol si tiene un evento nel quale si discuterà di reinserimento sociale a favore dei detenuti del carcere di Terni. L'iniziativa è organizzata dalle associazioni Condannati al volontariato. Parteciperanno diverse personalità che fanno parte di uffici relativi al reinserimento sociale di detenuti. L'associazione Condannati al volontariato è attiva da alcuni anni nel penitenziario di Terni e organizza progetti di formazione e attività in collaborazione con la direzione del carcere. Saranno presenti la coordinatrice del festival, Francesca Capitani, il presidente del Cesvol di Terni, Lorenzo Gianfelice, la direttrice della casa circondariale di Terni, Chiara Pellegrini, l'assessore alla Cultura del Comune di Terni, Giorgio Armillei, Fabio Gallo, comandante di reparto della casa circondariale di vocabolo Sabbione, Cristina Montesi, della facoltà di Economia dell’università di Perugia, Carlo Ottone, presidente dell’Asm con le conclusioni di Fabio Gianfilippi, magistrato di sorveglianza. Coordinazione di Francesca Ponticelli, dell’associazione ‘Condannati al volontariato’.

9695

Terni, il Coni entrerà nel carcere di Terni anche nel 2016
2015 | 22 dicembre

Soddisfazione dei detenuti del carcere di Terni che hanno frequentato i corsi che il Coni ha promosso dalla aprile di quest'anno. Grande soddisfazione anche della dottoressa Chiara pellegrini, direttrice del carcere e del comandante Fabio Gallo che hanno fornito tutto il supporto necessario per favorire le attività insieme a Roberta lupi responsabile dell'area trattamentale. Stefano lupi delegato provinciale del Coni di Terni traccia un bilancio nettamente positivo delle attività. Sono state amate molto le bocce e il tennis. Si spera di ampliare e rilanciare per il prossimo anno. Dicembre 2015.

9257

Terni, arte in carcere: ‘Percorsi’ di libertà
2015 | 20 -29 dicembre

Mostra di opere dipinti disegni e poesie dei detenuti del carcere di Terni presso il Museo Diocesano di via XI Febbraio a Terni domenica 20 dicembre 2015 alle ore 17:00. Cura la mostra l'associazione di volontariato San Martino insieme a Gisella Manuetti Bonelli. Le opere sono state create all'interno di un laboratorio creativo sotto loro distanza, che frequentano da più di 10 anni. L'esigenza era quella, ormai, visto il numero delle opere di farle conoscere all'esterno. La mostra si chiama Percorsi e vuole raccontare proprio l'evoluzione della storia creativa del laboratorio in questi anni. Per la mostra grazie alla Caritas che ha speso le sue energie in favore dei detenuti e del loro progetto creativo. Visitabile dal 20 al 29 dicembre 2015.

9290

Dal carcere di Terni un giocatore di rugby: Rosario Denise
2015 | 11 aprile

Draghi rugbyRosario Esposito &egrave il detenuto del Carcere di Terni che ha iniziato a giocare in carcere avvicinandosi alnrugby attraverso il progetto Ka Mate Ka Ora. Rosario EspositoRosario Esposito è stato ospite della presentazione del libro di Antonio Falda “Per la libertà – Il rugby oltre le sbarre” alla Biblioteca Comunale. Il libro racconta la realtà del rugby giocato nelle carceri italiane.

5329

Il carcere di Terni propone sempre più Sport in Carcere
2015 | 1 aprile

1 aprile 2015. Siglato un protocollo d'intesa tra il presidente del Coni regionale Domenico Ignozza e la direttrice del carcere di Terni Chiara Pellegrini. Si tratta di promuovere lo sport in carcere. Il progetto nazionale si chiama proprio così e l'esperienza del carcere di Terni è la prima adesione nella regione Umbria. Da questa esperienza si procederà per tutte le carceri della regione come, ad esempio, quello di Perugia è quello di Spoleto che sarà unito al progetto a breve. Molta soddisfazione da parte degli ospiti del carcere che vedono aumentare l'offerta sportiva con tennis, rugby e bocce. Da aprile a dicembre 2015 saranno 2 ore settimanali ad essere dedicate ad ognuna delle tre discipline aggiunte.

5614

LEGGI ANCHE

OPERANO IN QUESTO CARCERE / C.C. di Terni,

Le informazioni circa progetti culturali, artistici, di istruzione e lavoro operati all'interno delle carceri italiane provengono dalla stampa nazionale e dagli uffici stampa delle organizzazioni titolari dei progetti. Le immagini delle carceri italiane provengono dalla stampa nazionale e non sono state realizzate in proprio