logo

LE CARCERI ITALIANE

Casa Circondariale di Arienzo

Carcere di Arienzo, Casa Circondariale di Arienzo

Scritto da: Marco Rabino

Pubblicato il: 01-05-2017

Via Nazionale Appia S.S. n. 7 - Km. 230,6 CAP 81021
Arienzo, Campania, Italia

1995

COME FARE


La storia

L'istituto è stato aperto nel 1995 come istituto femminile, successivamente nel 1999 dopo una breve chiusura, durata qualche mese, viene riaperto come casa circondariale maschile.

(dal sito Ministero della Giustizia)

Ministero della Giustizia

ARIENZO - Casa circondariale

Il sito

Nessun contenuto online

Associazione Antigone

CASA CIRCONDARIALE – ARIENZO

Wikipedia

Nessun contenuto su Wikipedia

News cultura, arte, teatro, lavoro


Aspettando San Gennaro da Beckett uno spettacolo con i detenuti del carcere di Arienzo
2017 | 4 - 5 marzo

Il regista Antonio Perna ha adattato il lavoro del drammaturgo Samuel Beckett, Aspettando Godot che è diventato Aspettando San Gennaro in scena il 4 e il 5 marzo 2017, alle 21 presso Officina Teatro. per Oltre le mura, progetto gestito da CVS ASSO.VO. CE. I protagonisti attori agiscono all'interno di una gabbia chiusa, condizione che li avvicina alla loro situazione esistenziale. Scenografie e costumi sono frutto del lavoro dei detenuti guidati da Teresa Papa. Il testo dello spettacolo è stato realizzato durante il corso di scrittura creativa condotto da Gaetano Ippolito. Grande impegno della direttrice Maria Rosaria Casaburo e delle educatrici Maria Rosaria Romano e Francesca Pacella che hanno favorito la realizzazione dei laboratori insieme al personale di sorveglianza della Polizia Penitenziaria.

9550

Daria gira il videoclip Il sole in faccia
2016 | 14 giugno

Un carcere come scenario di un videoclip musicale, i detenuti come co-protagonisti, ci è riuscita la cantautrice D’Aria per “Il Sole il Faccia”.

4607

Detenuti di Arienzo impegnati nel torneo di calcio a 5
2016 | 4 giugno

3940

Il calendario con le vignette dei detenuti del carcere di Arienzo
2016 | 29 febbraio

Il 29 febbraio 2016 viene presentato un progetto che utilizza la creatività artistica come strumento di riabilitazione nel carcere di Arienzo. Il calendario, illustrato da vignette satiriche, che hanno realizzato i detenuti è più di un semplice prodotto di grafica, è la testimonianza di quanto la cultura può contribuire ad avviare processi riabilitativi ed inclusivi in ambienti difficili come le carceri. Grande impegno in questa direzione di Mariarosaria Casaburo e Marianna Adanti, le direttrici del carcere di Arienzo coadiuvato dagli operatori presenti nella struttura, le educatrici dellarea trattamentale, Maria Rosaria Romano e Francesca Pacelli, la professoressa Anna Carfora, il comandante di reparto il dottor Francesco Serpico della Polizia Penitenziaria, il cappellano don Sergio Cristo e il commissario straordinario del Comune di Arienzo.

8812

Scuola di giornalismo nel carcere di Arienzo
2016 | 22 febbraio

L’associazione di Morlando ha avviato una formazione al giornalismo nel carcere di Arienzo.

8766

Gli attori detenuti del carcere di Arienzo al teatro di De Filippo a Napoli
2015 | 19 novembre

I detenuti del carcere di Arienzo si esibiscono presso il Teatro di Edoardo De Filippo S. Ferdinando di Napoli, il 19 novembre 2015, alle 18.30, segnando l'ultima tappa dello spettacolo elaborato dagli stessi autori, C’era una volta nel rione Sanità. La manifestazione che ospita lo spettacolo è Il carcere possibile. Sul palco 13 detenuti del carcere di Arienzo alle prese con la tradizione napoletana rivista e attualizzata nella loro rappresentazione. Gaetano Ippolito accompagna, come sempre, i suoi attori, formati durante il laboratorio organizzato da Terra di Cinema, che si occupa di spettacolo e video, come mezzo di inclusione e riabilitazione, nel carcere di Arienzo. Ringraziamenti per la direttrice del carcere di Arienzo, la dottoressa Maria Rosaria Casaburo e le educatrici Francesca Pacelli e Rosaria Romano.

9647

Spettacolo degli attori-detenuti del carcere di Arienzo teatro della Basilica S. S. Assunta
2015 | 30 ottobre

La sera del 30 ottobre 2015, a Santa Maria a Vico i detenuti del carcere di Arienzo guidati dall'Associazione Terra di Cinema si sono esibiti sul palcoscenico del teatro della Basilica S. S. Assunta con lo spettacolo C’era una volta nel rione Sanità. Protagonista del progetto nel carcere di Arienzo è Gaetano Ippolito che da tempo si occupa di inclusione attraverso progetti di teatro e video con laboratori interni. Sono stati gli stessi detenuti ad elaborare il tema ispirato alla commedia di tradizione partenopea.

9712

Protagonista la canzone napoletana nel carcere di Arienzo
2015 | 16 luglio

Incontri tra genitori detenuti e i loro figli e concerti per l'estate 2015 nel carcere di Arienzo.

6197

Festival del teatro in carcere a Napoli
2014 | 12 dicembre

Per il decimo anno consecutivo prende il via la rassegna di teatro in carcere con le compagnie di detenuti-attori degli istituti di pena, l’Istituto minorile di Airola, la Casa circondariale di Arienzo, l’Istituto a custodia attenuata di Eboli, la Casa circondariale di Lauro e l’Ospedale psichiatrico giudiziario di Napoli.

5179

Silvia e i suoi colori. Spettacolo fuori le mura del carcere
2014 | 8 maggio

I detenuti del laboratorio teatrale condotto da Gaetano Ippolito sono stati protagonisti di uno spettacolo fuori dal carcere. Il 6 e 7 maggio 2014 l'attività di inclusione ha avuto una prima ricaduta con l'uscita, senza sorveglianza, di quattro detenti, che si sono recati presso Officina Teatro a San Leucio di Caserta per allestire il palcoscenico che accoglierà la rappresentazione intitolata Silvia e i suoi colori, dedicata alla vittima di camorra Silvia Ruotolo, che si terrà venerdì 8 maggio 2014. Il progetto che accoglie questa attività rientra in Teatro itinerante per la legalità che viene supportato da parte di  microprogettazione sociale del 2013, del CSV Asso.Vo.Ce. su istanza e promozione dell’Associazione di Volontariato Koinè. Protagonisti della promozione e impegnati, su vari piani, nel favorire l'attività teatrale sono il produttore Gaetano Ippolito, la direttrice della Casa Circondariale di Arienzo, la dottoressa Maria Rosaria CasaburoTeresa Papa che insieme a sette detenuti ha realizzato costumi e scene. Prossime rappresentazioni nei comuni di S. Felice a Cancello, S. Maria a Vico e Arienzo. Gli stessi detenuti hanno realizzato un video di 10 minuti che documenta il lavoro dei detenuti di preparazione dello spettacolo, scene e costumi all’interno della Casa Circondariale di Arienzo.

3795

LEGGI ANCHE

OPERANO IN QUESTO CARCERE / C.C. di Arienzo,

Le informazioni circa progetti culturali, artistici, di istruzione e lavoro operati all'interno delle carceri italiane provengono dalla stampa nazionale e dagli uffici stampa delle organizzazioni titolari dei progetti. Le immagini delle carceri italiane provengono dalla stampa nazionale e non sono state realizzate in proprio