logo

LE CARCERI ITALIANE

Casa Circondariale di Bari

Carcere di Bari, Casa Circondariale

Scritto da: Marco Rabino

Pubblicato il: 14-05-2017

Corso Alcide De Gasperi, 307 CAP 70125
Bari, Puglia, Italia

1926

COME FARE


La storia

La casa circondariale di Bari opera inizia ad essere costruita nel 1914, operativa dal 1926, gemella e coeva come struttura “panottica” alla struttura di “Marassi” di Genova e San Vittore di Milano. La costruzione barese è iniziata nei primissimi anni del secolo scorso, in sostituzione dell’allora carcere situato nello storico “Castello Svevo” di Bari. Concepita con i canoni del codice Rocco, nel corso dei decenni la struttura ha subìto svariati interventi di adattamento strutturale, sia per la vetustà dell’edificio, sia per le nuove esigenze e prescrizioni della riforma penitenziaria del 1975 e delle recenti regole europee, che hanno cambiato radicalmente la concezione e con essa la struttura delle carceri italiane. In oltre 80 anni, l’istituto barese del 1926 è cambiato e tuttora continua a rinnovarsi.

(dal sito Ministero della Giustizia)

Ministero della Giustizia

BARI - Casa circondariale

Il sito

Nessun sito online

Associazione Antigone

Casa Circondariale di Bari

Wikipedia

Nessun contenuto su Wikipedia

News cultura, arte, teatro, lavoro


Una sala d'attesa per mamme e bimbi nel carcere di Bari
2017 | 28 settembre

1993

Sportello lavoro nel carcere di Bari
2017 | 22 giugno

10642

Il concerto dell’Orchestra Popolare La Notte della Taranta nel carcere di Bari
2016 | 23 marzo

L’Orchestra Popolare La Notte della Taranta, dopo i concerti nelle carceri di Lecce e Trani, si esibisce nel carcere di Bari mercoledì 23 marzo 2016 alle ore 15.00.

9086

La notte della Taranta nelle carceri pugliesi
2016 | 25 febbraio

Nell'ambito del progetto "Oltre le sbarre-spettacolo dal vivo in carcere" si terranno tre concerti dell’Orchestra popolare La Notte della Taranta nei tre istituti carcerari di Lecce, Bari e Trani. Come per gli altri eventi programmati, la finalità è quella di utilizzare la musica come strumento di inclusione sociale. Per questo gli eventi sono stati promossi dall’assessorato al Welfare della Regione Puglia. La presentazione dei concerti si tiene giovedì 25 febbraio 2016, alle ore 11 presso la Sala Stampa Presidenza della Regione Puglia in lungomare Nazario Sauro 33, a Bari.

8767

Libri in regalo al carcere di bari
2015 | 23 dicembre

9235

Un corso per diventare arbitri nel carcere di Bari
2015 | 09 dicembre

9439

Cabaret con Daniela Baldassarra nel carcere di Bari
2015 | 25 settembre

Spettacolo teatrale nel carcere di Bari venerdì 25 settembre 2015, alle 15 per la Giornata regionale contro le solitudini. Cabaret dell’attrice barese Daniela Baldassarra.

6412

Giustizia riparativa. A Bari alcuni detenuti otterranno sconti di pena in cambio di lacoro pubblico
2015 | 21 luglio

Una sperimentazione di giustizia riparativa nell'ambito del comune di Bari.

6218

Si chiude la terza edizione del laboratorio di scrittura nel carcere di Bari
2015 | 10 giugno

"Stop, please!" è il titolo pensato da un detenuto della terza sezione di Alta Sicurezza del carcere di Bari per l’incontro conclusivo della terza edizione di "Caffè ristretto".

5780

Teatro nel carcere di Bari. U cik e ciak… in internet
2015 |1 aprile

5582

A Bari le panchine realizzate dagli artisti dell'Accademia con le frasi dei detenuti
2014 | 21 dicembre

Talking bench” è un progetto voluto, realizzato e sostenuto dall’assessorato comunale alle Culture e dall’Ufficio del garante regionale per i diritti dei detenuti in collaborazione con la Casa circondariale di Bari e l’Accademia di Belle Arti di Bari.

5145

Un coro dedicato al maestro Abbado nel carcere di Bari
2014 | 20 dicembre

Alessandra Abbado, figlia di Claudio Abbado e presidente dell’Associazione Mozart 2014, dopo la morte del maestro – avvenuta il 20 gennaio 2014 – ha preso in mano i progetti in ambito sociale e terapeutico avviati in precedenza dal padre con l’Orchestra Mozart nella convinzione che la musica è un elemento di riscatto nel disagio e il fondamento della convivenza civile tra le persone. 

5147

Convegno nel carcere di Bari
2014 | 10 ottobre

Il convegno Colpa reato e pena: la sfida personale e giuridica del cambiamento si terrà venerdì 10 ottobre 2014, dalle ore 15, nella casa circondariale di Bari. È organizzato in occasione della settima edizione del premio Carlo Castelli per la solidarietà, riservato ai detenuti delle carceri italiane e agli istituti per minori. Organizza e conduce Danilo Santoro. Chiude l'incontro Lidia De Leonardis, direttrice della casa circondariale di Bari. Sono presenti all'evento Luigi Accattoli, Guido Bertagna,  Luciano Euseb Tommaso Minervini, Claudia Novari e Romolo Pietrobelli.

4892

H24_ Acasǎ. In scena le donne detenute nel carcere di Bari
2014 | 7 ottobre

Presentazione dello spettacolo costruito nel carcere di Bari. A Palazzo di Città si presenta, il 7 ottobre 2014, H24_ Acasǎ progetto di Valeria Simone a cui hanno partecipato sei attrici e autrici che hanno costruito la narrazione teatrale delle loro storie partendo dalla conoscenza diretta delle donne che migrano nel nostro paese per svolgere lavori di cura. Sono state realizzate sei performance che raccontano quello che vivono, difficoltà, emozioni e speranze. Il titolo rimanda alla parola che in lingua rumena significa casa, quella domesticità che le donne lasciano per andare all'estero. L'8 ottobre 2014 lo spettacolo esordisce nel Carcere di Bari e il 9 ottobre 2014 presso la Camera di Commercio di Bari.

4893

Carcere aperto. Un progetto della regione Puglia
2014 | 11 settembre

Un esperimento di carcere aperto, fondato sull'idea di giustizia riparativa, sarà presto messo in atto nella regione Puglia grazie ad un protocollo di intesa siglato tra il Provveditore regionale dell’Amministrazione Penitenziaria ed il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola. 15 persone detenute, con rimanenza di pena inferiore a due anni, potranno prestare il loro servizio esternamente al carcere, a favore della società. I detenuti partecipanti si potranno candidare tramite bando di concorso.

4655

Il maestro Lepore con il Coro del Faro nel carcere di Bari
2014 | 17 giugno

Martedì 17 giugno 2014, alle ore15.30. Il Coro del Faro guidato del maestro Paolo Lepore interviene per la seconda edizione e ultimo appuntamento del progetto "Caffè ristretto - percorsi e discorsi dentro le mura". Il pomeriggio di incontri si svolgerà  tra lesecuzioni di brani, da parte del coro, e letture da parte dei detenuti. La seconda edizione del laboratorio, pensato e condotto dall'autrice teatrale Teresa Petruzzelli è stata centrata sui temi della famiglia, quello dell'identità e della colpa, nell'ottica di un percorso di giustizia riparativa.

4200

Il Poeta di Dio va in scena nel carcere di Bari
2014 | 10 giugno

Il 10 Giugno 2014 Lo spettacolo teatrale “il Poeta di Dio” verrà portato nel Carcere di Bari al fine di contribuire al suo rinnovamento. La rappresentazione si terrà dunque presso l‘Istituto di Pena, alle ore 15.00.

5061

Concerto della Steamroller Blues Band nel carcere di Bari
2014 | 8 marzo

8 marzo 2014, Festa della donna, nel carcere di Bari con un concerto della Steamroller Blues Band, su brani di Elvis Presley, per la sezione femminile. L'evento è stato pensato dalla volontaria Tina Ottavino e del dott. Tommaso Minervini, referente educativo della struttura. L'intenzione del dottor Minervini è quella di creare un progetto di apertura verso l'esterno, mediato da eventi culturali e spettacoli, per interrompere, anche se episodicamente, l'isolamento della popolazione detenuta.

3682

In scena l'Io narrante dei detenuti del carcere di Bari
2013 | 12 settembre

Il 12 settembre 2013 La Casa Circondariale di Bari s trasforma in palcoscenico per ospitare la performance artistica, promossa dall'Istituto Comprensivo Massari-Galilei, L’Io-Narrante, secondo appuntamento del progetto «Caffè ristretto – percorsi e discorsi dentro le mura», realizzato nell'estate durante i laboratori di lettura e cineforum, ai quali hanno partecipato circa 30 detenuti. Leggono i testi, realizzati dai detenuti, gli attori Michele Napoletano e Anna Garofalo, le scenografie sono del fotografo Alessandro Cirillo. Il progetto è coordinato dalla scrittrice e autrice di teatro Teresa Petruzzelli e sostenuto dal garante regionale per le persone detenute.

3034

Spettacolo con pranzo nella sezione femminile del carcere di Bari
2013 | 24 luglio

Una performance, il 24 luglio 2013, sulle tradizioni pugliesi e sul trascorso delle attrici detenute e come finale un piatto di orecchiette prodotte in carcere. L'evento è stato chiamato "Orecchiette alla prigioniera" ed è uno spettacolo teatrale che si concluderà con degustazione della pasta artigianale prodotta all'interno della Casa Circondariale di Bari dalle donne detenute. Il tutto organizzato dall’associazione il “Carcere possibile” onlus, insieme al Circolo Acli Dalfino.

2954

I detenuti del carcere di Bari dialogano con lo scrittore Alessio Viola
2013 - 22 luglio

L'iniziativa si inserisce nel progetto Caffè ristretto - percorsi e discorsi dentro le mura. L'incontro organizzato nella Casa Circondariale di Bari per lunedì 22 luglio 2013, rappresenta l'evento finale di un laboratorio di scrittura creativa dedicato al tema del viaggio. Lo scrittore Alessio Viola dialogherà con le persone detenute prendendo spunto dal suo recente libro “Il ricordo è un cane che ti azzanna”, edito da Progedit. Al progetto, che prevede la realizzazione di laboratori culturali all'interno delle carceri, ha partecipato anche l'Istituto Comprensivo “Massari Galilei".

2945

Scrittura creativa per le detenute nel carcere di Bari
2013 | 19 giugno

Per le donne detenute della Casa Circondariale di Bari mercoledì 19 giugno 2013 si avviano le lezioni di un progetto di scrittura creativa intitolato "Donne e arte in carcere".

Il progetto è stato presentato dalla Cgil di Bari lo scorso 8 marzo proprio durante i festeggiamenti della giornata internazionale della donna.

Al fine di promuovere l'idea che anche una donna detenuta deve poter coltivare la sua formazione aldilà della detenzione il Coordinamento Donne della Cgil di Bari in collaborazione con l'Università Popolare della terza età ha varato il progetto per dare la possibilità alle donne in reclusione di esprimere i propri stati d'animo e in qualche modo far sentire la propria voce.

Il progetto di scrittura creativa sara un incontro di esperienze fra le detenute e il gruppo docenti che guideranno la composizione dei testi in modo volontario. Un ringraziamento particolare l'organizzazione ha diretto all amministrazione penitenziaria ea tutto il personale di sorveglianza che sono le figure necessarie per permettere che tutti i progetti interni si svolgano in un clima sereno e collaborativo.

L'intento della Cgil di Bari non è solamente finalizzato a creare un momento di distensione e ricreazione ma rientra in un piano per favorire attivamente la riabilitazione e il reinserimento,  che sono le finalità prime di qualsiasi istituzione penitenziaria.

2851

Un laboratorio di scrittura creativa per le detenute
2013 | 15 giugno

9947

Un laboratorio di scrittura nel carcere di Bari per scrivere favole destinate bambini
2013 | giugno

I detenuti della Casa Circondariale di Bari hanno scritto delle favole per i bambini. Il libro è il frutto di un laboratorio “Voci di dentro: favole e testi per bambini” finanziato dal Provveditorato all'Amministrazione Penitenziaria di Puglia. Hanno guidato la stesura dei racconti i Criminologi clinici Marialessandra Caputi, Maria Milella e Michele Massimo Laforgia con la finalità di permettere una riflessione delle azione compiute dai detenuti partecipanti, che hanno condotto al comportamento punito con la carcerazione. E' stata scelta la forma narrativa della favola perché impersonale e maggiormente confacente alla realizzazione del progetto. Inoltre i soggetti destinatari dell'operazione sono studenti delle prime classi della scuola secondaria di primo grado ai quali deve giungere un messaggio di legalità che li permetta di maturare una giusta coscienza di cittadinanza attiva. Gli studenti leggeranno e commenteranno le favole intervenendo quindi in modo attivo nella realizzazione e conclusione del progetto.

2802

Al carcere di Bari si parla di spazi della detenzione
2013 | 31 maggio

Venerdì 31 Maggio 2013, presso il carcere di Bari si parla di ’spazi della detenzione’ con 'Carceri d'invenzione', un progetto di ricerca volontario avviato nel 2011 dedicato all’architettura penitenziaria. I relatori dell'incontro presentano il risultato delle ricerche su spazi detentivi condotte nel Politecnico di Bari dal 2011. Le ricerche sono state condotte dagli studenti sulla base di letture specialistiche e incontri con detenuti e personale del carcere di Bari. All'incontro sono presenti il Magnifico Rettore del Politecnico di Bari Nicola Costantino, il Direttore della Casa Circondariale di Bari Lidia De Leonardis, Antonio Labalestra, la Prof. Antonella Calderazzi, l'Ing. Gabriella Massari

2784

Nella Casa Circondariale di Bari un concerto rock per i detenuti
2013 | 17 maggio

All'interno della Casa Circondariale di Bari si esibirà la Vasco show band. L’iniziativa si chiama "Gocce di musica… in libertà", ed è stata promossa dalla Provincia di Bari con gli assessorati alle Risorse umane e alle Politiche sociali e dall’associazione “Stella del Sud”. La Provincia di Bari, in accordo con l'Amministrazione penitenziaria, si è dimostrata da tempo molto attenta a favorire le fasce più deboli della popolazione, tra le quali si colloca proprio la popolazione detenuta. In rete con istituzioni, associazioni e volontariato l'ente provinciale guarda con sempre maggiore attenzione ad iniziative e progetti che portino la speranza tra i detenuti e offrano a chi ha sbagliato un'altra possibilità di integrarsi con la società civile. La Vasco Show Band da tre anni si esibisce con successo interpretando al meglio e molto fedelmente i brani del cantautore Vasco Rossi. I membri della band sono Roberto Maffei, Sergio Fanelli, Franca Bucci più altri musicisti della la rock band Z.E.D.

2628

Prima visione, un progetto di Agnese Purgatorio nel carcere di Bari
2013

Agnese Purgatorio nella sala multimediale della Casa circondariale di Bari, ha presentato l’ottimo risultato del laboratorio con le detenute nella mostra Prima visione, ispirata dalle opere di Meret Oppenheim. L'artista ha progettato un percorso creativo con lo scopo di stimolare l'autonarrazione delle partecipanti, finalizzato a produrre delle opere figurative utilizzando il collage di opere famose delle avanguardie del Novecento. Le opere verranno esposte presso il Centro di documentazione e Cultura delle donne.

2684

La festa della donna nella Casa Circondariale di Bari
2013 | 8 marzo

La Cgil di Bari ha organizzato una festa in occasione della festa della donna l'otto marzo 2013 all'interno della Casa Circondariale di Bari. Nell'occasione è stato presentato il progetto di scrittura creativa donne e arte in carcere. All'evento sarà presente anche la docente universitaria Caterina Coco.  Il messaggio che gli organizzatori della Cgil hanno voluto affidare a questa manifestazione è stato quello di non privare una donna anche se detenuta della sua femminilità che deve avere la possibilità di esprimersi anche all'interno della casa di pena. Nell'auditorium della casa circondariale di Bari, per l'occasione, è stata presentata una lettura scenica tratta dallo spettacolo Giorni Scontati, diretto da Luca De Bei partito nel dicembre 2010 dal carcere di Rebibbia. La storia tratta di quattro donne detenute che dividono la stessa cella e vivono delle situazioni a volte divertenti, a volte disperate, a volte grottesche. La manifestazione e stata presentata dalla vice direttrice della Casa Circondariale Valeria Pirè e il capo dell'area educativa Tommaso Minervini. La speranza è quella che tutti racconti prodotti all'interno del progetto di scrittura creativa vengono raccolti in un volume da presentare durante i festeggiamenti dell 8 marzo 2014.  Sono stati presenti l'assessore all'Ambiente del Comune di Bari María Maugeri, il provveditore regionale dell'Amministrazione Penitenziaria Giuseppe Martone, il presidente del Tribunale di Sorveglianza di Bari Maria Giuseppina D'Addetta, il Garante dei detenuti di Puglia Pietro Rossi, il segretario generale Cgil Puglia Gianni Forte, il segretario generale Cgil Bari Pino Gesmundo e il segretario nazionale Cgil Vera Lamonica.

2656

Il laboratorio di Agnese Purgatorio e Valeria Simone per le donne del carcere di Bari
2009 | maggio

Nella sezione femminile vi sono 16 detenute che vivono la condizione detentiva in modo molto diverso rispetto ai detenuti. Per questo il progetto “Grafie del sé, raccontare e raccontarsi per immagini” di Agnese Purgatorio e Valeria Simone, è stato un lavoro pensato per questa particolare realtà. L'iniziativa è nata in collaborazione con il Centro di documentazione delle Donne e la Direzione del carcere di Bari, con il sostegno dell'Ufficio della Consigliera di Parità rappresentato da Serenella Molendini e Teresa Zaccaria. Durante il laboratorio sono state realizzate opere utilizzando il collage e le parole in forma poetica per stimolare le donne a raccontare se stesse, attraverso il confronto, anche con le conduttrici del laboratorio.

5010

LEGGI ANCHE

OPERANO IN QUESTO CARCERE / C.C. di Bari,

Le informazioni circa progetti culturali, artistici, di istruzione e lavoro operati all'interno delle carceri italiane provengono dalla stampa nazionale e dagli uffici stampa delle organizzazioni titolari dei progetti. Le immagini delle carceri italiane provengono dalla stampa nazionale e non sono state realizzate in proprio