logo

PRISON VIDEO

Sbarre - Fabrizio Moro - Sogni infranti - Giacomo Silvano

Sbarre - Fabrizio Moro - Sogni infranti

Rai 2

Di Marco Rabino

Pubblicato il: 12-05-2013


Italia,

2011

 

Danny, un ragazzo di strada che abita a Napoli ha deciso di incontrare Giacomo Silvano perché spesso si è sentito vicino a delinquere. Danny ha come attività principale la vendita di accendini nella stazione della città. Un suo amico ha avuto una esperienza in carcere, per una rapina fu rinchiuso nel carcere di Poggioreale per 15 giorni,  e gli ha descritto la dura realtà che si trova dentro.

Danny ha due figli, gemelli, di 2 anni, un maschio e una femmina, ma è separato dalla famiglia e vive di fatto una vita da adolescente libero. Si sente molto legato a loro e il possibile coinvolgimento nel mondo del crimine lo spaventa molto.

Entra nella Casa Circondariale di Rebibbia senza sapere chi incontrerà. Le mura, i cancelli, gli agenti di Polizia Penitenziaria, lo inquietano molto.

Giacomo Silvano ha una condanna a 30 anni per associazione a delinquere, droga e tentato omicidio. Fu arrestato nel 2008 e da allora si trova nella Casa Circondariale di Rebibbia.

Giacomo aveva un sogno, quello di diventare un giocatore di calcio professionista.

La vita però non glielo ha premesso e finì presto nelle maglie della camorra. A Danny, Silvano, anche lui napoletano, confida le sue preoccupazioni, i rimpianti. Gli parla della scuola, frequenta i corsi di Giurisprudenza e il teatro del carcere. 

Giacomo di riferisce a Danny come ad un figlio, anzi si rivolge a tutti i ragazzi come se fossero tutti suoi figli. Li ammonisce di stare attenti e di non voler seguire facili guadagni ma seguire un sogno come quello del calcio che condividono i due protagonisti.

LEGGI ANCHE