logo

PRISON VIDEO

Ospedale Psichiatrico Giudiziario di Barcellona Pozzo di Gotto - Giuseppe Temperato

Le vite sospese dell Ospedale Psichiatrico Giudiziario di Barcellona Pozzo di Gotto.

EXTRA

Di Marco Rabino

Pubblicato il: 14-05-2013


Barcellona Pozzo di Gotto, Sicilia, Italia,

2011

All'interno dell'Ospedale Psichiatrico Giudiziario di Barcellona Pozzo di Gotto (Sicilia) vi sono i detenuti psichiatrici che scontano dell pene definite Ergastoli bianchi. 

L'inchiesta di Eduardo Abramo, con le riprese video di Natale Lo Re racconta la realtà dell'istituto poco dopo la visita del Senatore Ignazio Marino, avvenuta  a sorpresa nell'estate 2011. Da quella visita nacque il disegno di legge che prevedeva la chiusura degli OPG entro il marzo 2013. Ad oggi è stato prorogato di un anno, fino al 2014.

Eduardo Abramo interivista il direttore dell'Opg Nunziante Rosania che descrive il grave stato di abbandono finanziario in cui grava l'Ospedale Psichiatrico Giudiziario di Barcellona Pozzo.

L'edificio risale al 1925 ed i suoi 58.000 metri quadri sono di difficile manutenzione. nel 2011 il finanziamento accreditato è stato di 10.000 euro.

Parla anche il cappellano dell'OPG padre Giuseppe Insana. Con il suo gruppo di volontariato, Casa di Solidarietà e Accoglienza, supporta gli ospiti della struttura. Per questi detenuti psichiatrici spesso la tutela legale è d'ufficio quindi poco efficace e i tempi di attesa di un processo sono lunghissimi. Inoltre il riesame della posizione del malato non porta alla liberazione perché il dipartimento di salute mentale non produce un progetto di uscita. Il malato rimane così all'interno rischiando il suicidio.

Giuseppe Temperato è un paziente di 50 anni che opera nel laboratorio artistico dell'Ospedale Psichiatrico Giudiziario di Barcellona Pozzo. Fa un appello alla Magistratura: "ditemi cosa devo fare per uscire di qui".

LEGGI ANCHE