logo

PRISON VIDEO

SPECIALE SOPSI 2012: Paolo Peloso - OPG OSPEDALI PSICHIATRICI

SPECIALE SOPSI 2012: Paolo Peloso - OPG OSPEDALI PSICHIATRICI

SOPSI

Di Marco Rabino

Pubblicato il: 09-05-2013


2012

 

Paolo Peloso, psichiatra genovese della ASL 3 di Genova, in questa intervista realizzata durante il 16° Congresso Società italiana di Psicopatologia propone una introduzione al tema degli Ospedali Psichiatrici Italiani.

Attualmente sono sei le strutture rimanenti dopo la chiusura delle strutture manicomiali imposte dalla legge 180 del 1978.

In questi ultimi anni i detenuti ospitati in queste sei strutture sono stati 1200 - 1400.

I manicomi criminali nascono alla fine dell'ottocento inizio del novecento per fare fronte ad un problema sociale importante: la contenzione di persone di elevata pericolosità sociale in ambito di malattia psichiatrica.

Nel tempo, soprattutto negli anni settanta le strutture di questo tipo sono state intese come una carcerazione più morbida, e quindi molti boss della camorra hanno tentato di soggiornarvi.

Unica struttura femminile tra gli OPG è quella di Castiglione delle Stiviere presso Mantova.

Paolo Peloso racconta la condizione attuale degli OPG che sta diventando sempre più difficile. Tra gravi mancanze di risorse finanziarie e carenze nel trattamento di molte tipologie di casi la realtà di queste strutture è ormai obsoleta e risulta difficile trovarvi una valida alternativa.

LEGGI ANCHE