logo

LA CULTURA INCONTRA IL CARCERE

Casa Circondariale di Venezia S. Maria Maggiore

Carcere di Venezia Santa Maria Maggiore, Casa Circondariale

Di: Marco Rabino

Pubblicato il: 06-07-2017

Via Santa Croce, 324 CAP 30133 Venezia, Veneto, Italia

1926

Non può mancare lo sport in un carcere. Oltre alla possibilità di muoversi e di esercitare il fisico annichilito dalla cella e dalla contenzione, lo sport permette di attivare tutte le funzioni sociali che una persona non può esercitare chiuso in un carcere. Ben venga allora il calcio, il rugby e tutte le attività sportive di gruppo che si possono organizzare grazie all'attività delle associazioni di volontariato e quelle di livello nazionale.

6002

Casa di Reclusione di Spoleto Maiano,

Carcere di Spoleto Casa Circondariale e Casa di Reclusione Maiano

Di: Marco Rabino

Pubblicato il: 05-07-2017

Via Maiano, 10 CAP 06049 Spoleto, Umbra Italia

1982

Lo sport è importantissimo nel trattamento psicologico di una persona sottoposta a limitazione della libertà personale. Qualsiasi pratica sportiva, dal calcio alla ginnastica a corpo libero, è funzionale ad abbassare le tensioni sia interne che nel rapporto con gli altri, e a tenere attiva la persona in detenzione sia mentalmente sia fisicamente. Basta un campo sassoso, un'area verde attrezzata, la palestra è, se non esiste nulla, anche il cemento del cortile dell'ora d'aria per muoversi in modo ordinato e creare movimento e aggregazione.

6064

I disegni dei panos - Carcerati latinoamericani

Le prigioni italiane sono promotrici di progetti culturali d'eccellenza, arte, musica, teatro, nuova economia e agricoltura biologica

Il carcere? ╚ il nuovo centro culturale

Di: Marco Rabino

Pubblicato il: 04-07-2017

2017 | 4 luglio

Le carceri italiane sono i nuovi centri culturali del paese. I progetti attivi nelle prigioni italiane hanno sostituito le realtà eroiche e militanti, culturalmente, che portavano avanti la bandiera del progresso, dei valori culturali, della consapevolezza dell'individuo circa il suo essere sociale.

9741

Casa Circondariale di Foggia

Carcere di Foggia, Casa Circondariale e Casa di Reclusione

Di: Marco Rabino

Pubblicato il: 03-07-2017

Foggia, Puglia, Italia

1980

Può capitare che all'interno di un carcere entrino degli studenti. Entrano 12 o 14 studenti per giocare a calcio con i detenuti e con gli agenti di polizia penitenziaria. Succede in molte carceri italiane che su un campo forse non troppo verde, forse con qualche sasso di troppo, gli studenti di qualche scuola superiore avviano un torneo di calcio con i detenuti. Non è solamente il calcio che porta i ragazzi a creare questi progetti ponte, rugby, pallavolo, tennis e persino bocce sono sport organizzati dalle associazioni del settore che annullano confini tra il dentro e il fuori.

6118

Casa Circondariale di Sassari

Carcere di Sassari, Casa Circondariale di Bancali, Giovanni Bachiddu

Di: Marco Rabino

Pubblicato il: 03-07-2017

LocalitÓ Bancali - Strada Provinciale 56 n. 4 07100 Sassari, Sardegna, Italia

2013

Arte, cultura e istruzione nella Casa Circondariale di Sassari.

6181

Istituto di Pena Minorile di Milano Beccaria

Carcere minorile di Milano, Istituto di Pena Minorile Beccaria

Di: Marco Rabino

Pubblicato il: 02-07-2017

Via Calchi e Taeggi, 20 CAP 20152 Milano, Lombardia, Italia

1950

Le attività di formazione e di istruzione all'interno di istituti penitenziari per minori sono molte e variano rispetto alle zone nelle quali sono ospitate queste strutture. In genere il numero degli ospiti è limitato a qualche decina di ragazzi che possono affrontare percorsi di restituzione attraverso corsi di formazione e laboratori di arte, teatro e altre attività creative.

5989

Casa Circondariale di Rovigo Nuova Sede

Carcere di Rovigo, Casa Circondariale

Di: Marco Rabino

Pubblicato il: 02-07-2017

Strada regionale 443 Dir. n. 2 45100 Rovigo, Emilia-Romagna, Italia

2016

Un campo da calcio più marrone che verde. Non si può chiamare veramente tappeto verde piuttosto una distesa di terra e sassi. Non importa è quello che serve per giocare a calcio e magari organizzare un torneo con agenti o con i detenuti di altre sezioni. Magari arrivano anche gli studenti dall'esterno e squadre di volontari. Il torneo diventa così una manifestazione come tante nelle carceri italiane.

5996

Casa Circondariale di Napoli Secondigliano

(Centro Penitenziario Napoli Secondigliano)

Carcere di Napoli, Casa circondariale Secondigliano

Di: Marco Rabino

Pubblicato il: 01-07-2017

Via Roma verso Scampia, 350 - 80100 Napoli, Campania, Italia

1991

Scrivere dipingere e creare, in generale, permette di mantenere un contatto con la realtà e con la propria esistenza. Percorso favorito anche dalo scambio con operatori culturali volontari e altre figure che portano all'interno della struttura penitenziaria un sano vento di cittadinanza attiva è umano calore.

5634

Casa Circondariale Femminile di Pozzuoli

Carcere di Pozzuoli, Casa Circondariale femminile

Di: Marco Rabino

Pubblicato il: 01-07-2017

Pozzuoli, Campania, Italia

1600

I bambini sono in carcere fino ai 3 anni. Rimangono tra le sbarre in compagnia delle loro mamme grazie ad una norma della legge italiana che prevede l'accompagnamento di mamme e bambini. La questione è particolarmente delicata in quanto di sicuro un carcere non è un posto nel quale crescere il proprio figlio, diversamente, se una donna deve rimanere in carcere e il proprio figlio no si causerebbe una separazione, fin dall'infanzia, decisamente traumatica. La soluzione, almeno quella meno dolorosa, è quella di strutture dedicate a madri detenute che permettano di crescere i propri bambini in un ambiente protetto.

6105

Casa Circondariale di Camerino

Carcere di Camerino, Casa Circondariale

Di: Marco Rabino

Pubblicato il: 29-06-2017

Via Sparapani, 8 CAP 62032 Camerino, Marche, Italia

1900 | inizi del

Nelle carceri molto piccole è facile fare cultura. Il limitato numero dei detenuti permette di costruire dei percorsi formativi, aggregativi ed espressivi che possono offrire un valido contributo al miglioramento della permanenza in carcere. Ovviamente è essenziale il volere della direzione e il contributo del personale tutto, di sorveglianza e dell'area trattamentale, nel collaborare con le associazioni che si occupano delle varie aree di competenza come quella teatrale, artistica o letteraria.

6052